Entro il 2050 la popolazione mondiale dovrebbe aumentare a 9,1 miliardi di persone. Ma chi saranno queste persone e come vorranno spostarsi in un mondo che sembrerà a loro ancora più piccolo e raggiungibile rispetto ad oggi? Dopo aver celebrato i suoi quattro decenni di innovazione, Airbus si è posto questa domanda: "Come saranno i trasporti nel 2050?. Nel 2010 abbiamo chiesto a 10.000 persone in tutto il mondo, che saranno i passeggeri nel 2050, quello che vorranno dai viaggi aerei. La loro risposta è stata chiara: voli più economici, più verdi e più divertenti!

Anche se solo tra un paio di decenni da oggi, il mondo sarà molto diverso. Le nostre vite e le esigenze di viaggio saranno cambiate e, poichè la popolazione mondiale aumenterà, la ricerca del pianeta sarà ancora più importante che mai. Quindi: Come faremo a muoverci? E come faremo a prenderci contemporaneamente cura dell'ambiente? La Airbus ha cercato di dare risposta a queste domande. "Viaggi aerei veloci non possono soddisfare tutti. Un sacco di gente ama semplicemente l'esperienza di essere sopra le nuvole e lontano da tutto. Così forse la prossima generazione di navi da crociera sarà nel cielo, non in mare, con pacchetti per tutti i gusti – completi di piscine, spa e persino campi da golf". In passato, il trasporto aereo si è concentrato principalmente su convincere la gente ad arrivare a destinazione nel modo più sicuro e più veloce possibile, possibilmente spendendo sempre meno. In futuro, tuttavia, viaggiare potrebbe essere un'esperienza completamente diversa rendendo l'escursione così piacevole che i passeggeri potranno desiderare un viaggio che duri più a lungo. Ed Airbus ha dunque ideato un aereo dalle caratteristiche completamente diverse dagli aerei attuali:

AREE RELAX, GIOCO E PER IL TEMPO LIBERO

Toccare pannelli sensibili consentirà di scaricare il profilo personale di ogni passeggero in modo che il veivolo sarà guidato in un'esperienza di volo su misura. La tecnologia intuitiva permetterà ai passeggeri di accedere a tutti i voli, la destinazione e l'ambiente semplicemente con un tocco di dita. Baccelli pop-up offriranno spazi privati ​​che possono essere utilizzati per qualsiasi cosa, da incontri di lavoro virtuali o conferenze ad una cena romantica o alla lettura di una favola a distanza per i bambini a casa, con connettività globale e proiezioni olografiche adattate alle esigenze di ogni utente. Mentre i bar a bordo degli aeromobili sono attualmente presenti solo in un paio di A380, questi saranno molto più comuni in futuro, rendendo le aree vivaci per le persone che desiderano interagire con i loro compagni di viaggio. Un muro di shopping virtuale proietterà i vestiti direttamente ai passeggeri e il muro virtuale di gioco vi permetterà di esercitarvi a tennis, baseball e anche gli appassionati di golf potranno fare un po' di pratica, mentre i più avventurosi potranno arrampicarsi sui grattacieli di New York o le cime dell'Himalaya con un servizio di realtà virtuale!

STRUTTURA BIONICA E FINESTRE PANORAMICHE

Gli aeromobili del futuro potrebbe essere costruiti utilizzando una struttura bionica che imita la struttura ossea degli uccelli: sia leggera che forte. L'interno poroso andrà in tensione solo quando necessario, lasciando spazio altrove. Utilizzando strutture bioniche, la fusoliera avrà la forza di cui ha bisogno, ma potrà anche sfruttare meglio lo spazio interno dando maggiore possibilità di inserire aree relax o per il gioco e lo sport. Questo non solo riduce il peso e il consumo di carburante del velivolo, ma anche permette di aggiungere caratteristiche come porte di grandi dimensioni per facilitare l'imbarco e finestre panoramiche. La struttura bionico della cabina sarà rivestita con una membrana biopolimera, che controlla la quantità di luce naturale, umidità e temperatura, fornendo opacità o trasparenza a comando ed eliminando la necessità di finestre. Questo offrirà, senza precedenti, una vista libera sulle meraviglie dei cinque continenti: si potranno vedere le Piramidi o la Torre Eiffel attraverso le pareti trasparenti del velivolo.

SEDILI PERSONALIZZATI

Sedili modellabili si adatteranno ai viaggiatori per soddisfare le esigenze dei passeggeri, così come è fatto il loro corpo, offrendo diversi livelli di comfort e spazio per tutti. Materiali che cambiano forma e tornano alla loro forma iniziale, che crescono come le foglie di una pianta, sono una possibilità molto reale. Tali materiali Morphing potrebbero essere i metalli o polimeri che hanno una ‘memoria'. Una memoria viene creata utilizzando sistemi di sensori e attivatori che conferiscono ai materiali un certo livello di intelligenza artificiale, permettendo loro di adattarsi alle esigenze dei passeggeri. I materiali saranno autopulenti. "Pensate alle foglie di una pianta di loto, che l'acqua rotola via in perline, prendendo contaminanti con esso. Oggi i rivestimenti ispirati da questo vengono utilizzati sulle superfici dei bagni cabina. In futuro saranno trovati sul tessuto dei sedili e dei tappeti. Questi materiali intelligenti potrebbero anche essere auto-riparanti. Talune pitture possono sigillare un graffio da sole, proprio come fa la pelle umana".

TECNOLOGIA OLOGRAFICA

La tecnologia olografica sarà avanzata a tal punto che il mondo virtuale sarà indistinguibile dal reale. Soluzioni energetiche intelligenti quali la raccolta di energia saranno una parte dell'ambiente della cabina. Il calore del corpo sarà raccolto dal sedile o postazione quando ci si rilassa o si dorme, e combinato con energia raccolta da altre fonti, come i pannelli solari, alimenterà gli apparecchi della cabina. Si potrebbe essere in viaggio da soli, ma con tecnologie olografiche, di comunicazione e docce audio sarà possibile lavorare con i colleghi o leggere una favola ai bambini come se fossero vicini. Il bagaglio a mano verrà ingerito all'ingresso, prima di riapparire accanto al passeggero per un volo produttivo e senza problemi. Scene tridimensionali mostreranno la destinazione, una città o una foresta tropicale saranno proiettate sulle pareti. Una cabina privata potrà riflettere la propria camera da letto di casa, una conferenza di lavoro o anche un giardino zen, grazie alla proiezione di decori virtuali.

"Un terzo delle persone che hanno partecipato al nostro sondaggio su 10000 passeggeri al mondo, hanno dichiarato che nel 2050 vorrebbero sentirsi in aereo come in una vacanza e poter essere in grado di accedere a tutti i progressi tecnologici che riempiono la loro vita quotidiana durante il volo. In futuro, la tecnologia e la realtà virtuale saranno perfettamente integrati con le nostre vite normali, i servizi saranno adattati individualmente e le esigenze ambientali saranno affrontate in tutto ciò che facciamo. Tutto ciò sarà altrettanto vero in aria, come in terra". Ogni passeggero potrà così vivere la propria esperienza di volo personale.