Vivere in un appartamento lillipuziano non è più una tendenza solo delle grandi città come New York, Parigi o Londra. A causa dell’alto tasso di disoccupazione, delle città sempre più sature, e dei prezzi immobiliari alle stelle, sono sempre più le persone che per necessità o scelta vivono in case piccole, monolocali, appartamenti condivisi e addirittura piccole stanze. Vivere in un piccolo spazio però non vuol dire dover rinunciare necessariamente alle comodità. Talvolta è proprio la necessità che fa aguzzare l’ingegno e stimolare la creatività. Basta guardare il bicchiere mezzo vuoto perché esistono tante soluzioni geniali per rendere più spaziosa anche la stanza più piccola.

Lo spazio in casa non è mai abbastanza, sia che si abiti in un appartamento minuscolo che in una grande villa. Quando poi lo spazio vitale si riduce ad una stanza, riuscire a migliorare la situazione può sembrare difficile, ma esistono tanti stratagemmi per far sembrare gli ambienti più grandi e per acquisire nuovo spazio. Talvolta è sufficiente anche il più piccolo armadio per vivere e lavorare, socializzare con gli amici e passare il tempo con il proprio partner in tutta comodità. Ad esempio si può creare su una parete destinata ad armadio, un secondo livello in cui potersi rilassare o lavorare, come una sorta di piccolo soppalco che raddoppierà lo spazio a disposizione in una stanza.

I letti estraibili sono la soluzione ideale per le camerette, perché in un unico blocco si riesce a concentrare un maggior numero di funzioni senza ingombrare lo spazio della stanza nelle ore diurne. Oggi è una tendenza comune quella di inglobare in un'unica struttura tutta la cameretta del proprio bambino, dal letto all'armadio, in modo da restringere gli arredi su un'unica parete della stanza e lasciare spazio altrove. È un esempio la struttura cubica che prevede la zona studio al piano di sotto, il letto sopra e tutte le pareti di sostegno diventano armadio e libreria. Mettere un letto in una nicchia/armadio può essere la soluzione ideale per chi ha poco spazio nella stanza.

Il letto sul soppalco è l'ultima tendenza del design. Sempre più architetti e designer scelgono di collocare il letto su un soppalco, anche quando lo spazio in camera è sufficiente. In questo modo la stanza diventa una sorta di piccolo monolocale suddiviso tra zona giorno e zona notte. Si possono concentrare dunque un maggior numero di funzioni che vanno dal letto alla scrivania, dall'armadio alla zona relax. Quando invece si ha a disposizione una stanza stretta e rettangolare, la soluzione ideale può essere quella di usare un letto singolo che continua nel mobile scrivania. Scegliere inoltre sempre letti con molto spazio di archiviazione sottostante ed il colore chiaro alle pareti aiuta sempre a creare un'atmosfera più ariosa.