Generalmente quando si rompe un vaso di terracotta siamo soliti sostituirlo con un vaso nuovo. I vecchi cocci vengono gettati via e le piante travasate. Una nuova tendenza nel giardinaggio invece dimostra che anche un vaso rotto può essere utile e bello. Un vaso di terracotta ormai compromesso può essere riportato a nuova vita riutilizzando i pezzi rotti per creare mini-giardini per decorare il cortile, il terrazzo o il balcone.

Per trasformare un vaso rotto in un'incantevole mini-giardino, basta riciclare i vecchi cocci all'interno del vaso per creare scalette, casette fatte a mano, strutturare il paesaggio in miniatura su vari livelli in cui inserire del terriccio con piccole piantine sempreverdi o delle erbe aromatiche. Più sarà accidentata la struttura più realistico sembrerà il vostro giardino. Sassolini sparsi, pigne, foglie e piccoli personaggi contribuiranno a donare un aspetto più fiabesco al vostro vaso rotto trasformato in un giardino incantato in miniatura: un modo per trascorrere le vacanze con una rilassante attività fai da te e perché no, realizzare insieme ai vostri bambini i giardini dei loro sogni.

Un'antica favola indiana racconta: "Un portatore d’acqua, in India, aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso alle estremità di un palo che portava sulle spalle. Uno dei vasi aveva una crepa, mentre l’altro vaso era perfetto. Alla fine della lunga camminata che l’uomo faceva dal ruscello verso casa, il vaso integro arrivava colmo di tutta l’acqua raccolta, mentre quello crepato ne conteneva ormai più poca. Questo andò avanti per anni. Naturalmente, il vaso perfetto era ideale per il compito per cui era stato costruito e orgoglioso dei propri risultati; viceversa, il povero vaso crepato si vergognava del proprio difetto, e si sentiva un miserabile fallito perché era in grado di compiere solo parte del suo compito, così un giorno decise di parlare al portatore d’acqua dicendogli: ‘Mi vergogno di me stesso, e voglio scusarmi con te. Sono stato in grado di fornire solo la metà del mio carico, perché a causa di questa crepa nel mio fianco tutta l’acqua se ne esce durante tutta la strada fino a casa tua. A causa dei miei difetti, non ottieni pieno valore dai tuoi sforzi'. Il portatore d’acqua disse allora al vaso: “Hai notato che c’erano solo fiori dalla tua parte del sentiero, ma non dalla parte dell’altro vaso? Ho sempre saputo del tuo difetto, e così ho piantato semi di fiori lungo il sentiero dal tuo lato e, ogni giorno, mentre tornavamo, tu li annaffiavi. Per anni ho potuto raccogliere quei bei fiori per decorare la mia tavola e, senza il tuo essere semplicemente come sei, non ci sarebbero quelle bellezze ad abbellire la mia casa". Tutto ha una sua utilità dunque: perché gettar via qualcosa che può essere semplicemente usato in maniera differente.