L'edificio situato al 5 di Beekman Street a Manhattan è considerato un monumento di New York. È stato uno dei primi grattacieli della città, costruito nel 1881, ma dal 1940 vessava in condizioni di degrado e dal 2001 era completamente abbandonato. Oggi ritorna a vivere grazie ad un progetto di riqualificazione che lo ha trasformato in un hotel di lusso: si chiama The Beekman è conserva molte parti del grattacielo originario. Dopo tre anni di lavori di ristrutturazione ha finalmente aperto le sue porte al pubblico, come un albergo.

Dall'esterno lo storico edificio sembra non aver cambiato la sua immagine iconica, ma all'interno il grattacielo è stato trasformato in uno dei più glamour hotel di lusso di New York. L'edificio negli anni ha ospitato un teatro, uffici per avvocati e la National Rifle Association. Ora la Thompson Hotel vi ha installato un albergo a cinque con 287 suite reinventando un'icona di Manhattan. Oltre alle sue finiture di lusso, l'albergo ospita uno chef di fama internazionale, Tom Colicchio, che ha installato il suo ristorante proprio nello storico atrio che conserva tutte le caratteristiche originarie.

Ci sono voluti tre anni per completare la trasformazione: il risultato è incredibile, con arredi eclettici, tappeti turchi, mobili d'epoca, poltrone di velluto e ritratti eccentrici. Gli spazi comuni mantengono l'atmosfera suggestiva del passato. Le stanze e i servizi sono il meglio che può offrire un albergo di lusso. L'hotel si sviluppa su tutte e nove i piani dell'edificio. La corte centrale, con lo storico lucernario piramidale, riunisce alcuni dei più grandi talenti al mondo, come il designer Martin Brudnizki per gli arredi e lo chef Tom Colicchio. The Beekman sarà un'esperienza senza precedenti sia per i newyorkesi che i visitatori a partire da 499 dollari a notte.