In molte culture popolari la rottura del vetro ha diversi significati legati alla superstizione come quello che sostiene "Rottura di vetro, entrata di monete". Per Simon Berger il vetro rotto è un'opera d'arte. L'artista svizzero riesce infatti a creare capolavori d'impatto battendo o rompendo
con un martello il vetro. Più i colpi sono vicini e brevi, maggiori sono i contrasti e le sfumature. Nelle sue mani, il martello non è un strumento di distruzione ma un amplificatore di effetti meravigliosi.

Simon Berger crea incredibili ritratti scolpiti nel vetro, che chiama "morfogenesi". Con il suo lavoro sui vetri delle finestre, Berger è stato un pioniere della tecnica del vetro rotto o battuto. L'artista riesce a dare grande fascino ed espressività ai volti scolpiti nel vetro. L'ultima sua opera ritrae Kamala Harris al Washington Abraham Lincoln Memorial. L'artista svizzero dimostra che c'è vita e bellezza anche dopo la distruzione, come quella del vetro: "I volti umani mi hanno sempre affascinato", ha spiegato Simon. "Sul vetro di sicurezza, questi motivi entrano in gioco e attirano magicamente i visitatori. È una scoperta dall'annebbiamento astratto alla percezione figurativa ".

Esploratore compulsivo di materiali, Simone Berger ha iniziato la sua carriera artistica con la bomboletta spray. L'artista svizzero in realtà è un falegname di formazione, infatti le sue prime creazioni street vedevano la coesistenza di legno e bombolette spray. Amante della meccanica, Berger ha anche trascorso molto tempo a lavorare sulle carcasse delle auto. I suoi attuali capolavori sono nati proprio lavorando sul parabrezza di una vecchia automobile. "La sua arte scuote il l'interpretazione della realtà e la sua estetica danno una svolta interessante all Teoria della "finestra rotta"., scrivono della sua arte. Il progetto artistico di Simon in vetro frantumato intitolato Defekt è stato recentemente esposto alla galleria Artstübli di Philipp Brogli a Basilea, in Svizzera.