Tutti conoscono Sorrento, In Italia, come uno dei luoghi più affascinanti della costiera che da Napoli va verso Salerno; e sicuramente Sorrento è famosa anche come una delle mete privilegiate per lo shopping di lusso, per i suoi ristoranti prelibati e per gli alberghi sontuosi con vista mozzafiato sul mare. Ma a Sorrento c'è anche un luogo celebre al mondo che non ha nulla a che vedere col panorama, il mare, lo shopping o il cibo: si tratta della Vallone dei Mulini, una valle appunto un tempo sede di un vivace mulino e oggi uno dei luoghi abbandonati più cupi e affascinanti al mondo. A partire infatti dalla fine del 1800, il Vallone venne gradualmente abbandonato a causa delle costruzione della piazza soprastante, oggi fulcro di Sorrento, che determinò non solo un uso meno frequente del mulino ma anche una chiusura verso il mare della valle con un successivo aumento dell'umidità tale da rendere invivibile la zona. Qui però hanno iniziato a crescere nuove piante ed alberi, a volte anche rare, tali da rendere il luogo un nuovo dominio della natura, perfetto nel suo isolamento e affascinante per il modo in cui il verde è riuscito a riconquistare i suoi spazi.

Contro l'urbanizzazione selvaggia dell'uomo la Natura si ribella: il Vallone dei Mulini non è l'unico luogo dove il verde ha vinto. Chernobyl, uno dei più grandi disastri ambientali al mondo, oggi è diventata un luogo dove crescono piante rare e gli animali stanno tornando a ripopolare gli spazi un tempo dominati solo da degrado e distruzione. Come Chernobyl, anche Pripyat, in Ucraina, cittadina anch'essa distrutta dalle radiazioni nucleari che oggi invece vede il rifiorire della natura. Un'altro luogo suggestivo dove il verde si è riappropriato del suo ruolo dominante è in Cambogia, ad Angkor, dove un antico tempio oggi convive in armonia con la natura. E in giro per il mondo ci sono ancora tanti altri esempi di posti dove la natura ha vinto sull'uomo: nella nostra galleria fotografica in alto potrete scoprire di quali luoghi si tratta.