Siamo abituati a fabbriche fredde e anonime, spesso veri colossi terrificanti come l'Ilva di Taranto che si vede anche dalla costa più lontana minacciosa come una città del male. Eppure in giro per il mondo esistono tante fabbriche all'avanguardia, dal design accattivante e progettate per fornire non solo spazi funzionali alla produzione ma vivibili per i propri dipendenti, e così interessanti da attrarre visitatori da ogni parte del mondo. Dallo stabilimento Boeing di Seattle che è così grande da avere i propri vigili del fuoco, ambulatori medici e forze di sicurezza, alla San Pellegrino in Italia, ecco alcune delle fabbriche che non hanno nulla da invidiare ad una bella architettura residenziale o museale Secondo il sito rucksandTrolleys.co.uk questi centri di produzione sono all'avanguardia nel design e alcuni sono addirittura diventati attrazioni turistiche.

Una delle fabbriche più belle al mondo è la sede Bang & Olufsen a Struer, in Danimarca. Progettato da Jan Søndergaard di KHR Architects, è stato pensato per assomigliare agli iconici prodotti Bang & Olufsen, caratterizzati da trasparenza e traslucenza. Lo stabilimento Bang & Olufsen è apparentemente sospeso sull'erba, con solo le pecore che pascolano nelle vicinanze ed è per questo che giustamente è stata chiamata "The Farm". Al suo interno si può trovare il più grande impianto di misura elettroacustico privato al mondo, che ha persino il proprio salotto per la simulazione, in modo che i dipendenti possano testare i prodotti.

In Italia si trova lo stabilimento di imbottigliamento San Pellegrino a San Pellegrino Terme. Il progetto in via di realizzazione è stato ideato dallo studio Big, con sede a Copenaghen e New York, per far assomigliare la fabbrica a "la versione acquatica di una cantina". Il design è stato pensato per integrarsi perfettamente nel contesto naturale e grandi volumi di vetro inondano gli interni di luce, dove alcuni spazi saranno destinati a eventi e mostre.

In Germania invece c'è la Volkswagen Transparent Factory a Dresda, progettato da Henn Architekten per garantire che il processo di produzione sia trasparente per tutti. Lo stabilimento è stato costruito nel 2001 ed è quasi interamente in vetro per permettere ai dipendenti e ai visitatori di ammirare tutti i processi di produzione. Il sito di produzione Boeing a Everett, negli USA, è uno dei più grandi edifici del mondo per volume. Qui sono costruiti i Boeing 747, 767, 777 e gli aerei Dreamliner. All'interno c'è spazio per 19 ristoranti per i suoi 30.000 dipendenti, oltre ai vigili del fuoco, ambulatorio medico e forse di sicurezza. L'impianto di riciclaggio a Leeds ha enormi pareti vegetali per incoraggiare la fauna selvatica, imponenti archi in legno e un tetto in acciaio che brilla al sole. L'edificio, progettato da Jean-Robert Mazaud di S'pace Architects, ha vinto come progetto dell'anno ai National Structural Timber Awards.