Foto di @lancegerber
in foto: Foto di @lancegerber

Desert X AlUla è la prima mostra site-sensitive del suo genere in Arabia Saudita. Fino al 7 marzo 2020, il festival organizzato da Desert x in collaborazione con la Royal Commission of AlUla (RCU), anima il deserto di AlUla, un'antica oasi in Arabia Saudita, di installazioni artistiche site specific create in risposta al paesaggio eccezionale dei canyon AlUla. Il primo festival d'arte site-sensitive dell'Arabia Saudita è un'esplorazione della cultura del deserto. La mostra si pone come dialogo interculturale tra artisti dell'Arabia Saudita e della sua regione circostante e artisti delle precedenti iterazioni di Desert X in California, che prendono spunto dallo straordinario paesaggio e dal significato storico di AlUla.

Desert X AlUla 2020 mostra le opere d'arte di 14 artisti provenienti dall'Arabia Saudita e dalla regione circostante. Le installazioni site-sensitive sono state create in risposta al paesaggio eccezionale dei canyon AlUla, significativa regione desertica dell'Arabia Saudita nord-occidentale, che ospita il primo sito patrimonio mondiale dell'UNESCO. Mohamed Ahmed Ibrahim con Falling Stones Garden, Nadim Karam con On Parade, eL Seed con Mirage, Muhannad Shono con The Lost Path sono solo alcuni nomi degli artisti, con le relative opere, coinvolti nel progetto. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 7 marzo 2020 nell'ambito del festival culturale annuale AlUla Winter at Tantora. Desert X AlUla è la prima collaborazione internazionale per Desert X, fondata per collegare le comunità e le culture del deserto attraverso l'arte contemporanea. Le installazioni su larga scala comprendono opere e commissioni specifiche per il sito.

Desert X AlUla prende spunto dal movimento di Land Art della fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70. Organizzato dal direttore artistico Desert X Neville Wakefield e dai curatori sauditi Raneem Farsi e Aya Alireza, il festival presenta opere su larga scala installate tra le gigantesche formazioni rocciose, tombe e l'antica città di AlUla. Desert X AlUla si svolge sotto l'egida della Royal Commission saudita di AlUla, che fa parte del piano di riforme economiche, culturali e sociali del principe ereditario noto come Vision 2030, che mira ad aprire il paese al turismo. Desert X AlUla nasce con lo scopo di creare un dialogo internazionale sul deserto e gli interessi condivisi attraverso opere d'arte che rispondono alle diverse culture del deserto e alle condizioni ambientali e al contesto storico di AlUla.