Il deserto del Moab, nello Utah, è un luogo amato dagli avventurieri e naturalisti per la sua innegabile bellezza, la solitudine e la libertà che ti consente di vivere. Ogni anno, in autunno, diventa meta preferita da un numero sempre crescente di atleti di sport d'avventura. Sono soprattutto paracadutisti e highliners, provenienti da tutto il mondo, che convergono qui per mettere alla prova la propria adrenalina. Gli highliners trascorrono lunghi periodi di tempo ad affinare la loro capacità di stare nello spazio su lunghi pezzi di tela larghi un pollice da perfetti trapezisti, mentre i paracadutisti si radunano qui, su spigoli di scogliera, per gettarsi nell'abisso fino al fondo del canyon che caratterizza la zona del Moab.

Quest'anno,in occasione della festa del Ringraziamento, una particolare attrazione ha reso diversa l'avventura: il "Mothership Space Net Penthouse" è un'amaca realizzata a mano, sospesa a 400 metri di altezza sul fondo del deserto roccioso attraverso una serie di funi legati alle montagne circostanti. Entrambi i gruppi di sportivi hanno potuto usufruire della originale struttura: gli highliners attraversando i cinque diversi tiranti della rete, che variano in lunghezza fino a 80 metri, i paracadutisti, invece, sfruttando un buco centrale nell'amaca per lanciarsi nel vuoto del canyon.

La Mother Space Net Penthouse può accogliere fino a 15 persone contemporaneamente. Realizzata a mano dagli stessi sportivi, ha richiesto 3 giorni di lavoro e la collaborazione di 50 persone. Immersi nella natura incontaminata e ad altezze che farebbero girar la testa a chiunque, gli avventurieri del Moab, chiamati Moab Monkeys per ovvi motivi, hanno vissuto un'esperienza davvero unica, elettrizzante e di condivisione, che siamo certi attirerà sempre più persone da ogni parte del mondo.