L'Amsterdam è uno dei più importanti relitti archeologici del XVIII secolo. Questa nave è stata costruita dalla Compagnia olandese delle Indie orientali (VOC) per commerciare e navigare in tutto il mondo. In una notte tempestosa del gennaio 1749, durante il suo viaggio inaugurale nella Manica, la nave lunga quaranta metri cercò un riparo vicino alla costa e si arenò vicino alla città inglese di Hastings. Lo scafo, sepolto per sette metri nella sabbia, è rimasto intatto fino ad oggi. "Docking the Amsterdam" è il progetto per trasformare il relitto in una mostra pubblica sulla storia marittima, le connessioni globali e il passato coloniale olandese all'interno di un museo sottomarino di archeologia vivente.

Commissionato dalla VOC Ship Amsterdam Foundation e guidato dall'archeologo della città di Amsterdam Jerzy Gawronski, Deloitte, Mammoet, VEKA Shipyards e gli architetti ZJA, hanno ideato un piano che rivelerà il relitto della Compagnia olandese delle Indie orientali in un modo senza precedenti, in cui la nave sarà portata ad Amsterdam e indagato sott'acqua, in un molo con finestre trasparenti, mentre il pubblico può vivere da vicino, a volte anche di persona, la nave, le indagini, i reperti e i risultati. Un molo di salvataggio appositamente progettato solleverà il relitto con l'acqua e tutto il resto e lo porterà ad Amsterdam dove sorgerà il museo sottomarino. Al molo verrà aggiunta una tettoia per consentire al molo di essere utilizzato come struttura di ricerca e luogo di ritrovo per i visitatori. "Visitare questo luogo è come entrare in un teatro", spiega la VOC, "che mette in scena le indagini in corso e coinvolge il pubblico con le scoperte che subacquei e ricercatori fanno all'interno del relitto".

L'Amsterdam faceva parte di una flotta di navi progettate dalla VOC per effettuare viaggi a lunga distanza dall'Olanda all'Asia. La VOC è una società commerciale intercontinentale divenuta una superpotenza nel XVII e XVIII secolo, aveva un solo obiettivo: realizzare profitti. In due secoli la VOC ha costruito 1.700 navi, che hanno effettuato oltre 8.000 viaggi tra i Paesi Bassi, l'Africa e l'Asia. L' Amsterdam è la nave meglio conservata della Compagnia olandese delle Indie orientali .