Sarà capitato a tutti di avere un momento di stanchezza mentre si gira e rigira alla ricerca dell'arredo perfetto per la propria casa, o del vestito per una serata romantica o la camicia per quel colloquio di lavoro. E per chi è stato almeno una volta nella vita in un magazzino Ikea sa perfettamente quanto possa sembrare interminabile quel percorso suggerito tra i vari ambienti del negozio. Non c'è nulla di male dunque se ci si poggia per un secondo su uno degli arredi in esposizione, anche perché, se non si prova personalmente un divano o un letto, difficilmente si sarà invogliati all'acquisto. Ma se vi dicessero di poterci anche dormire su quella poltrona, sul sofà o sul letto in negozio? È quello che fanno i clienti dello store Ikea a Pechino e l'azienda non ha nulla da obiettare. Non è presente un esplicito invito ad approfittare di un riposino in negozio ma nessuno vi verrà mai a disturbare mentre dormirete su un nuovo letto o un divano Ikea.

Dei dieci più grandi negozi Ikea del mondo, otto di questi si trovano in Cina, proprio per soddisfare la crescente classe media del Paese. Ma solo nel negozio di Pechino si sono verificati casi di clienti addormentati sugli arredi in esposizione:"Questo è un fenomeno spontaneo", hanno detto gli addetti Ikea al Wall Street Journal, "Alcuni clienti che entrano nei negozi cinesi dormono nei letti. IKEA in Cina non fa nulla per impedire né nulla per attirare quest'abitudine. Noi non lo vediamo come un problema, siamo felici a sapere che le persone si sentono a casa nei nostri negozi. Certo, comporta un po' di lavoro extra per il personale, puramente pratico. Ma d'altra parte, se i clienti provano i nostri mobili e li gradiscono, possiamo vendere un materasso o due di più".