In Belgio, come in Italia, quest'anno molti stanno decidendo di restare nelle vicinanze di casa e investire nel turismo de proprio paese per le vacanze estive. Così l'area di Borgloon, famosa per il suo paesaggio verde mozzafiato, ha registrato un grande aumento delle prenotazioni. Qui si può soggiornare nella rovina aperta di Borgloon-Heers dove dal 2011 si trovano anche un gran numero di opere d'arte a cielo aperto. Quest'anno l'artista olandese Dré Wapenaar ha creato delle tende a forma di lacrima che penzolano dagli alberi per soggiorni unici sospesi nella natura.

Il glamping e il campeggio sembrano essere le tendenze più gettonate per le vacanze 2020 perché permettono di vivere all'aperto mantenendo la distanza di sicurezza e con tutti i comfort. Le tende dell'artista Dré Wapenaar a Borgloon sono uniche perché si trovano sugli alberi e permettono di trascorrere la notte immersi nel verde. Le sculture a forma di lacrima sono quattro e forniscono una forma alternativa di alloggio per trascorrere una notte a Haspengouw. "Il lavoro di Dré Wapenaar (NL) è sempre situato al confine tra architettura e scultura, tra un soggiorno e un incontro. Le sue sculture sono principalmente costruzioni di tende posizionate temporaneamente.", spiegano i fondatori di Tranendreef, il parco che ospita ogni anno opere d'arte diverse, "L'interazione sociale attorno all'opera è di grande importanza per l'artista".

Le tende a forma di lacrima sugli alberi di Dré Wapenaar a Tranendreef sono dotate anche di mobili da campo che permettono di sedersi, lavarsi, usare la toilette e il barbecue progettati dall'artista Ardie Van Bommel. Le tende sono progettate per garantire il massimo comfort e non sono in vendita per il grande pubblico perché sono opere d'arte. Ideate negli anni '90 per supportare gli attivisti ambientali che cercavano di impedire l'abbattimento degli alberi, le tende per alberi di Dré Wapenaar sono state esposte a New York e in tutta Europa.