Lo studio di architettura Grimshaw ha condiviso le prime immagini del suo Padiglione della Sostenibilità per Expo Dubai 2020, uno degli eventi più importanti ed attesi del panorama internazionale che ha posticipato la sua apertura di un anno a causa della pandemia e inaugurerà il 1° ottobre 2021. Il Padiglione della Sostenibilità di Grimshaw è solo una delle architetture che ospiteranno l'evento.

Il Dubai Expo 2020 era originariamente previsto per ottobre 2020, per cui molti degli edifici sul sito di 438 ettari a sud di Dubai sono in gran parte già completati. L‘evento riprogrammato aprirà il 1 ° ottobre 2021 e sarà visitabile fino a marzo 2022. Il Padiglione della Sostenibilità di Expo Dubai è in fase di realizzazione ed è stato progettato dagli uffici di New York e Dubai dello studio di architettura Grimshaw: "Il padiglione mira a illuminare l'ingegnosità e le possibilità dell'architettura mentre la società guarda a strategie intelligenti per una vita futura sostenibile. Il padiglione è uno dei tre presenti in fiera e offre l'opportunità di trasmettere un messaggio ambizioso sul mondo naturale, l'ecologia e la tecnologia a un pubblico globale.", spiega l'architetto, "Traendo ispirazione da processi naturali complessi come la fotosintesi, la forma dinamica del padiglione è al servizio della sua funzione, catturando energia dalla luce solare e acqua fresca dall'aria umida".

Il Padiglione della Sostenibilità di Expo Dubai sorge in una posizione di rilievo rispetto all'area dell'Expo. La struttura interagisce con il paesaggio circostante di giardini dimostrativi, sentieri tortuosi ed enclave ombreggiate "per creare un'atmosfera di magia punteggiata da panorami, odori e opportunità tattili della natura.", continua lo studio Grimshaw, "I giardini che circondano il design del padiglione sono parte integrante dell'esperienza del visitatore, sia esperienziale che funzionale, ponendo le basi per i contenuti della mostra all'interno e creando aree di raccolta che gestiranno e distribuiranno la folla di visitatori". La struttura è caratterizzata da un ampio tetto a sbalzo che farà da ombra ai giardini e agli spazi espositivi circostanti, oltre ad essere una piattaforma per i pannelli solari che forniranno energia a tutta l'area. Il padiglione sarà inoltre circondato da una serie di alberi solari, che seguendo il sole, forniranno elettricità aggiuntiva. Dopo l'Expo il padiglione della Sostenibilità riaprirà come museo della scienza di Dubai.