Quella del Trinity College non è una biblioteca qualunque. Qui hanno studiato personaggi illustri come Samuel Beckett, Oscar Wilde, ed Edmund Burke. La spettacolare struttura rappresenta la più grande biblioteca irlandese e oggi è una delle principali attrazioni turistiche. Lascia senza fiato la sua sala principale lunga 65 metri.

La storia della Biblioteca è legata alla fondazione del Trinity college nel 1592, ma è solo a partire dal 1700 che inizia ad assumere il ruolo centrale che oggi detiene come biblioteca più grande d'Irlanda. Nel 1801 infatti la biblioteca del Trinity College diventa deposito legale del Regno Unito: questo vuol dire che alla struttura è stato concesso il diritto di richiedere una copia gratuita di qualsiasi pubblicazione realizzata in Gran Bretagna e in Irlanda. Oggi infatti in questa maestosa biblioteca sono contenuti più di sei milioni di volumi, alcuni di rilevanza incredibile come il Libro di Kells, un manoscritto scritto dai monaci più di 1200 anni fa che raccoglie i Vangeli ed altri testi sacri e oggi è considerato uno dei più importanti e preziosi libri d'Irlanda. Tra gli altri volumi prestigiosi contenuti nella Biblioteca del Trinity College si ricorda anche la Proclamazione della Repubblica d'Irlanda del 1916.

La Biblioteca del Trinity College, nonostante sia suddivisa oggi in diversi edifici, nella sua configurazione di origine era caratterizzata da un imponente edificio, opera dell'architetto Thomas Burgh, che dominava il campus e l'intera città. Oggi la sua sala principale, conosciuta come Long Room, è metà di numerosi visitatori affascinanti dalla maestosità degli ambienti oltre che dalla collezione di oltre 200000 volumi tra i suoi scaffali di rovere che la rendono la biblioteca più grande e fornita d'Irlanda.