Quando si è piccoli si desidera sempre avere un animale domestico, che sia un gatto o un cane nella migliore delle ipotesi, o un canarino, un criceto per quelle famiglie più apprensive. Spesso capitava dunque di essere accontentati nel desiderio di un animale i casa con il famoso pesce rosso, quello da mettere in un'ampolla di vetro con l'acqua e che semmai avevate vinto al luna park. C'era chi invece i pesci davvero li voleva e allora si attrezzava con l'acquario più incredibile di sempre. Ma oggi, se state pensando all'acquario ancora come quella vasca riempita d'acqua dove semmai mettere delle alghe e qualche sasso, vi sbagliate di grosso: il designer Haruka Misawa ha progettato un nuovo tipo di acquario che vi stupirà.

Addio ampolle di vetro o vasche banali, gli acquari di Haruka Misawa sono delle vere e proprie sculture realizzate con stampanti 3D. La particolarità degli acquari artistici del designer giapponese è che per la prima volta si realizza una combinazione unica di aria e acqua. Gli acquari di Haruka Misawa sono caratterizzati da elementi stampati in 3D che imitano i paesaggi naturali e i giardini d'acqua tipici giapponesi ma adattati ad un mondo sottomarino. I Waterscapes del designer giapponese rappresentano una nuova interpretazione architettonica dello stile acquatico.

Le creazioni di Haruka Misawa sono acquari intelligenti, dalle linee pulite che per la prima volta vedono la contrapposizione di aria e acqua in modo da creare un habitat per i pesci mai visto prima. Gli acquari consentono alle piante terrestri di crescere all'interno di sicure sacche d'aria, circondate da acqua e animali viventi. Elementi stampati in 3d ricordano invece il corallo e la flora che si può trovare negli ambienti acquatici. Così Misawa spiega le sue creazioni: "Lo spazio interno di questi serbatoi per pesci è stato creato combinando due elementi semplici: il contenitore e l'acqua con un mondo straordinario che si differenzia per la presenza dell'aria … così elementi che sono soggetti a danni causati dal proprio peso sulla terra sono in grado di mantenere uno stato stabile alla forza di gravità e relativa galleggiabilità".