23 Gennaio 2017
15:35

Ecco gli artisti che usano il mondo come la propria tela

Dai segnali stradali che prendono vita ai muri interattivi, alcuni street artist hanno fatto della realtà che ci circonda il proprio parco giochi.
A cura di Clara Salzano

Caratteristica essenziale della street art è proprio l'interazione con la realtà, ma dimenticate semplici graffiti o murales di grandi dimensioni: alcuni dei più famosi street artist di oggi usano il mondo come il proprio parco giochi. I palazzi delle città diventano enormi mostri gonfiabili nelle opere di Filthy Luker. I segnali stradali diventano simpatici personaggi animati con Clet. Mark Jenkins è famoso per le sue sculture realistiche poste in spazi assurdi e parte dell'opera è la reazione incredula dei passanti. Mentre glie lementi urbani diventano il pretesto per l'arte di Oak Oak.

Una street art inaspettata, quella di alcuni artisti in giro per il mondo che integrano le proprie opere nel paesaggio. Ognuno ha un modo diverso di esprimere la propria arte: c'è chi usa la grande scala chi la miniatura, chi utilizza la vernice e chi gli stencil, ma tutti hanno in comune l'uso intelligente dello spazio. Se negli anni Banksy e Space Invader hanno giocato con gli abitanti delle città attraverso il proprio lavoro strategico in vari luoghi urbani, molti artisti nel mondo stanno usando la realtà proprio come una tela, senza limiti espressivi. Aakash Nihalani usa il nastro adesivo per trasformare le superfici bidimensionali in capolavori prospettici; Slinkachu lavora con opere in miniatura che si integrano con il contesto, anche se si tratta di un rifiuto temporaneo come una bottiglia rotta su cui installare un incontro turbolenti tra figure in rapporto tra loro interrotte dall'arrivo di una mamma.

Spesso la street art utilizza gli oggetti di uso quotidiano per le proprie scene come Clet che rivisita i comuni segnali stradali. Brad Downey usa i libri in co testi diversi rispetto al solito come le strade delle città e analizza le reazioni delle persone quando incontrano le sue opere. Levalet trasforma arredi urbani in opere d'arte interattiva ed innovativa al fine di "decorare" la città. Il suo lavoro ha sempre un pizzico di umorismo ed ironia. Ecco 13 artisti che cambiano la realtà che osserviamo grazie alle proprie opere.

13 artisti che usano la realtà come un parco giochi
13 artisti che usano la realtà come un parco giochi
697 di CS Design
Superato il Guinness World Record per la tela più grande al mondo: misura più di due campi da calcio
Superato il Guinness World Record per la tela più grande al mondo: misura più di due campi da calcio
Ecco il campo di zucche più piccolo del mondo
Ecco il campo di zucche più piccolo del mondo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni