Tutti quelli che sono stati ad Amsterdam avranno notato, passeggiando tra le strade strette ed i canali, che gli edifici della città non sono perfettamente dritti. Molte case di Amsterdam, soprattutto se antiche, si sporgono in avanti o si inclinano di lato. Sapete dare una spiegazione? La risposta è più complessa di quel che si pensi e sono molte le teorie. L'unica cosa certa è che non si tratta di un errore costruttivo ma di una scelta progettuale ben definita.

L'architettura unica di Amsterdam è una delle prime cose che si nota della città. Amsterdam è una delle città col maggior numero di case sbilenche tanto che a vederle ci si chiede come facciano a restare in piedi e come le persone riescano a viverci. La realtà è che certe case sono state progettate appositamente così. La maggior parte degli edifici di Amsterdam sono alti e stretti, con molte finestre grandi e il tetto piatto o a spiovente. Questa forma architettonica non è stata scelta solo perché è particolare ma a causa di diversi fattori importanti per la città di Amsterdam.

Le Dancing Houses.

Gli edifici di Amsterdam devono essere i più leggeri possibili, perché la città ha importanti problemi di fondazione. Il sottosuolo della città, a causa della presenza dell'acquq, risulta poco solido e paludoso. Il suolo di Amsterdam consiste di 11 metri di torba soffice e argilla prima che arrivi il primo strato solido di sabbia. Le case antiche venivano costruite su pali di legno che col tempo e l'umidità sono diventati sempre meno robusti. Le case sono realizzate con i fianchi legati agli altri per mantenere un maggiore equilibrio ma se si trova una casa costruita senza il supporto di altri edifici lateralmente, l'inclinazione è ancora più evidente.

La putrefazione dei pali di legno in fondazione è un problema piuttosto rilevante ad Amsterdam. In città il livello dell'acqua è controllato da un'agenzia governativa speciale, chiamata Waterschap. Il suo consiglio di amministrazione è scelto in modo indipendente e democratico durante le elezioni pubbliche. Quando l'agenzia Waterschap stabilisce che il livello dell'acqua può essere abbassato, i pali vengono esposti all'aria e quindi all'ossigeno e iniziano a marcire. Questo comporto che la struttura della casa si piega inevitabilmente. Le case storte di Amsterdam sono così conosciute che alcune vengono chiamate "Dancing Houses". Oggi i pali di fondazione quando si costruisce ad Amsterdam sono in cemento e non più in legno e, se un tempo i pali raggiungevano solo il primo strato solido di sabbia, adesso si preferisce arrivare fino a 18 metri di profondità per una maggiore stabilità delle costruzioni.

Case inclinate.

Alcune case di Amsterdam sono costruite con una facciata che si inclina in avanti, cioè è più sporgente nella parte superiore rispetto al lato inferiore. In olandese questo è chiamato ‘op de vlucht bouwen'. Un tempo erano proprio i regolamenti edilizi della città a specificare che le case fossero costruite con un'inclinazione in avanti. La tecnica costruttiva per la quale il piano superiore è più grande delle dimensioni del piano sottostante si chiama in olandese: overstek. Il motivo di tale scelta architettonica è dovuta al fatto che, essendo nella maggior parte dei casi strutture di legno, quando piove l'acqua scorre via dal tetto senza penetrare nei solai di legno e indebolire la struttura. Inoltre in questo modo le case all'interno potevano essere più ampie nei piani superiori rispetto agli spazi dei piani inferiori.

Un'altra caratteristica davvero unica è la presenza di un gancio che spunta dai piani superiori degli edifici. Questo si spiega con la natura commerciale di Amsterdam che sin dal Medioevo è stato uno dei maggiori porti del mondo. Le case erano usate dai mercanti per immagazzinare le merci, che venivano poi trasportate attraverso i canali. Le scale strette degli edifici non consentivano di spostare le merci facilmente all'interno della struttura, ma le merci e altri oggetti di valore dovevano essere per forza immagazzinati nel piano più alto della casa in caso di allagamento. Da qui l'idea di collocare un gancio sulla facciata esterna per sollevare rapidamente le merci fino all'ultimo piano. Ancora oggi alcune persone usano tale tecniche per portare oggetti pesanti in casa o per i traslochi.

Case strette.

Le case di Amsterdam non sono solo storte e inclinate ma anche molto strette. Il motivo di tale architettura unica è dovuta ad un regolamento edilizio del passato per cui si pagavano più tasse in base alle dimensioni della facciata dell'edificio. Nel corso dei secoli le espansioni graduali della città di Amsterdam furono pianificate in modo preciso: per far sì che il maggior numero delle case avesse un affaccio sui canali, che costituivano i principali mezzi di trasporto, i lotti di terra lungo i tre canali principali (Herengracht, Keizersgracht, Prinsengracht) erano piuttosto piccoli. Ogni lotto era largo da 5 a 7 metri. Per questo motivo le case si sviluppavano in altezza, con facciate molto strette ma piuttosto profonde. Nella parte posteriore c'è sempre un grande giardino nascosto alla vista dei passanti dove rilassarsi e godere della città.