Michaelis Boyd Associates, insieme a Diapo e Webb Yates Engineers, ha creato una particolare scala sospesa per collegare i due livelli di una casa di Londra, posta tra Kensington e Chelsea. Prendendo ispirazione dalla gigantesca scala rossa galleggiante "Staircase-III" realizzata da Doh Ho Suh nel 2016 alla Tate Modern di Londra, la scala è un elemento sospeso rosso sul pavimento del soggiorno dell'appartamento in stile georgiano che così acquista un tocco unico e straordinario. "Lavorando a stretto contatto con il cliente siamo riusciti a fondere questo dispositivo scultoreo sorprendente, ma etereo e quasi sensoriale nel contesto della propria casa.".

L'architetto Michaelis Boyd ha presentato la ristrutturazione di un appartamento georgiano di Londra. L'elemento caratterizzante al suo interno è una scala galleggiante in acciaio rosso perforato che collega i due livelli della casa. La ristrutturazione architettonica originale è avvenuta nel 2010, quando lo studio ha unito due appartamenti esistenti in una maisonette di quattro camere da letto. Quasi un decennio dopo, gli architetti sono tornati ad intervenire nell'appartamento londinese e incorporare dettagli di design giocosi che riflettessero la personalità creativa dei clienti e dei loro figli. "Il nostro team di progettazione ha collaborato con Diapo e Webb Yates Engineers per integrare una caratteristica scala sospesa in uno dei nostri schemi residenziali di Londra.", spiega Michaelis Boyd, "L'origine di questa impresa di progettazione delle scale è venuta dalla "Staircase-III" galleggiante rossa di Doh Ho Suh che è stata esposta alla Tate Modern…In primo luogo la nostra scelta del materiale doveva far eco alla leggerezza, flessibilità, traslucenza e porosi contrasti con la solidità della struttura architettonica originale che Suh ha emulato attraverso il suo lavoro. La lamiera di acciaio perforata come nostra scelta di materiale ha fornito sia il contrasto di trasparenza che l'integrità strutturale richiesta. La trasparenza diventa molto evidente poiché la perforazione e la condizione di luce offrono un'esperienza diversa in diversi momenti della giornata. Il senso di spazio e gravità è vissuto dallo spettatore come una scala sospesa e fluttuante nello spazio. Inoltre per l'utente, apparentemente fluttuante mentre la loro silhouette galleggia su e giù per le scale".

L'installazione di Doh Ho Suh per la Tate Modern, che ha ispirato la scala galleggiante di Boyd, era una versione in scala, realizzata in tessuto rosso, della scala che collega l'appartamento dell'artista all'abitazione del suo proprietario di casa.