A Londra esiste un altro modo per spostarsi da nord e sud della città, si chiama Emirates Air Line è la prima nuova funivia urbana del Regno Unito, con una capacità di trasportare fino a 2.500 persone all'ora, equivalente a 30 autobus all'ora. Dalla penisola di Greenwich ai Royal Docks, Emirates Air Line è stata progettata per migliorare gli attraversamenti fluviali nella zona est di Londra. La funivia è stata sponsorizzata dalla Emirates Air Line con un contratto decennale del valore di 36 milioni di sterline firmato con il Sindaco di Londra.

La Emirates Air Line è la prima nuova funivia urbana del Regno Unito ad apparire sull'iconica mappa della metropolitana di Londra. La funivia collega il nord e il sud di Londra, viaggiando tra due nuove stazioni che prendono il nome di Emirates Greenwich Peninsula e Emirates Royal Docks. Il Progetto è stato completato nel 2012, in occasione  dei Giochi olimpici e paralimpici offrendo ai visitatori vedute aeree maestose mentre attraversano il Tamigi. Il nuovissimo attraversamento del fiume ha contribuito alla rigenerazione dell'area. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha dichiarato: “La Emirates Air Line sta rapidamente diventando un modo iconico di attraversare il Tamigi e un importante collegamento per i londinesi che vivono nel ad est della nostra città. Il suo valore è stato evidente durante i Giochi del 2012 e con questa parte di Londra destinata a prosperare con nuove case e attività commerciali continuerà ad essere un parte significativa della nostra rete di trasporto pubblico. ".

La funivia di Londra garantisce viste mozzafiato a 360° sul Tamigi. Diventata una vera e propria attrazione della città, la Emirates Air Line consente di spostarsi da una parte all'altra della città a 90 metri di altezza, attraverso le due stazioni di Emirates Greenwich Peninsula e Emirates Royal Docks costituite da due torri, realizzate da Mace Group: "La costruzione stessa era un progetto complesso in cinque siti separati su entrambi i lati del fiume Tamigi. Le due torri principali da 90 metri e 570 tonnellate dovevano essere assolutamente stabili affinché il servizio funzionasse in sicurezza e con movimenti minimi durante i venti forti. Ogni torre è stata progettata come una complessa struttura ad elica utilizzando la modellazione 3D. L'abbiamo portato in vita in soli 12 mesi con una leadership chiara, un pensiero creativo e un impegno a farlo bene la prima volta".