Chi lavora in un ufficio open space o condivide gli spazi essenziali della casa, si sarà trovato spesso discorde sul microclima in un ambiente, soprattutto d'estate quando arriva il grande caldo. Da oggi non sarà più necessario litigare per il proprio benessere personale grazie a Evapolar, il primo condizionatore che assicura il microclima personale perfetto. Evapolar è un condizionatore d'aria di nuova generazione che permette di raffreddare, umidificare e pulire l'aria ma consente anche di risparmiare sulla bolletta.

Che cos'è Evapolar

Evapolar è il primo condizionatore in grado di creare una propria zona di comfort personale, in base alle proprie esigenze e ai propri bisogni. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per la climatizzazione di uffici e ambienti domestici perché Evapolar consente di fissare il proprio microclima personale senza dove imporre agli altri la propria temperatura preferita. "Nella vita di tutti i giorni siamo in grado di dividere tutte le cose in semplici e high-tech", spiega il team di ingegneri che ha ideato Evapolar, "Il nostro obiettivo principale è quello di combinare queste cose semplici e soluzioni ad alto contenuto tecnologico e dare alla gente gli strumenti personali per la creazione di un ambiente piacevole". Il rivoluzionario condizionatore è un cubo di pochi centimetri per lato, leggero perché cavo, con all'interno una ventola, che necessita solo di acqua e di una presa di corrente per funzionare.

Come funziona Evapolar

Evapolar si basa sulla tecnologia d'evaporazione dell'acqua naturale, che aspira l'aria calda e secca e la rende fresca e umida. La diminuzione della temperatura interna dipende dall'umidità dell'aria e dalla temperatura esterna: "Il nostro condizionatore d'aria funziona per principio evaporativo. La perdita di calore è causato da evaporazione dell'acqua. Questo processo assorbe il calore. Il nostro materiale…permette a Evapolar di raffreddare l'aria meglio dei concorrenti e di essere piccolo e portatile". Più alta è la temperatura e minore è l'umidità, meglio riesce l'evaporazione, portando ad un effetto di raffreddamento maggiore.

Basta riempire il serbatoio di acqua e collegare Evapolar ad una la presa di corrente tramite cavo USB, ad un pc o anche ad una batteria esterna, ad un dispositivo ad energia solare, per farlo funzionare. Il serbatoio d'acqua va riempito ogni 6-8 ore. Oltre la temperatura esterna e l'umidità, l'altro fattore che influenza il raffreddamento è la velocità della ventola: questa può essere regolata grazie al display LCD sul cubo o dalla app sullo smartphone da cui poter scegliere la temperatura personale preferita. Evapolar riesce a creare il microclima personale ideale in uno spazio di massimo 3 metri quadrati come una postazione lavoro o un piccolo ambiente di casa: scegliere la propria temperatura non è mai stato così facile.