"Coltivare insieme con i nostri vicini nel giardino comunità vegetale. Raccogliere le verdure biologiche per la cena in famiglia. Passeggiare tra i laghi di acqua piovana raccolta e riciclata sotto un cielo di fiori di loto. Nuotare in una piscina naturale filtrata. Ascoltare le risate dei bambini dell'eco-quartiere mentre giocano con i loro nonni nel campo selvatico. Riciclare i rifiuti organici in pozzi di compost nostri producendo fertilizzante naturale. Andare al lavoro in bicicletta o in auto senza conducente elettrico, direttamente ricaricata dal tetto fotovoltaico della casa. Seguire la strada di luci sensoriali a LED associando i abbinare suoni e i movimenti degli abitanti delle città": questa è l'atmosfera che si vivrà nell'High-Tech Eco-città di Flavours Orchard (Frutteto dei Sapori), ideata dall'architetto Vincent Callebaut.

image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures

Che cos'è Flavours Orchard:

Si tratta di un progetto pionieristico che combatte per la realizzazione di stili di vita eco-responsabili lungo il fiume che collega il Daguan "Emerald", il lago verde del centro della città di Kunning, al magnifico lago Dianchi nel Mezzogiorno. Nella Capitale della provincia dello Yunnan, sorta nel 1894 e caratterizzata da un clima temperato tutto l'anno che le dà il nome suggestivo di "La città dell'eterna primavera", l'architetto Vincent Callebaut ha progettato 45 ville ad alta efficienza energetica come parte di un sistema pionieristico che incoraggi stili di vita più sostenibili. Il nome del progetto è il ‘Frutteto dei Sapori', il cui sviluppo è destinato a favorire un rapporto stretto e intimo con l'ambiente naturale attraverso i 90000 metri quadrati di sito: l'area su cui sorgerà la città era un vecchio deserto industriale dismesso e da ristrutturare in un nuovo eco-quartiere.

image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures

Il concept di Flavours Orchard:

Il progetto si basa sull'idea di stili di vita eco-responsabili e innovazioni sostenibili che consentono la biodiversità e rallentano il massiccio esodo rurale che la Cina ha sperimentato negli ultimi dieci anni. Il Frutteto dei Sapori è un insediamento prototipo che unisce tutti i vantaggi della città e della campagna. Il filo conduttore è quello di produrre più energia di quella che consumiamo riciclando allo stesso tempo i rifiuti nelle nostre risorse naturali, riutilizzabili all'infinito. Attraverso la creazione di tali progetti, la Cina si sta riprendendo sul rimborso del debito ecologico.

image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures

Il progetto di Flavours Orchard:

Il quartiere eco-compatibile di kunming sarà composto da 45 ville, differenti per tipologia: ‘Mobius', ‘Montagna' e ‘Shell', ognuna con una propria identità. La villa Mobius è un'abitazione a forma di nastro infinito articolato intorno a due cortili, uno acquatico e l'altro vegetale, e un tetto verde isolante che fornisce una superficie esterna di svago e incorpora anche una copertura vetrata fotovoltaica. Con la sua struttura in acciaio e legno, l'unità è costruita dalla ripetizione di un modulo trapezoidale: un percorso pedonale inclinato sulla struttura contiene le camere da letto, i bagni, gli uffici e le biblioteche, mentre al piano terra è possibile una vista panoramica di tutta l'abitazione.

image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures

La Mountain Villa si presenta come un ventilatore cinese gigante progettato per seguire il percorso del sole. Ogni facciata ha dunque un trattamento materico diverso, mentre nel centro dell'edificio un cavità riempe di luce l'atrio che collega ciascuno dei quattro livelli,e una scala a spirale si avvinghia attorno ad un ascensore panoramico vetrato. I salotti e gli spazi di accoglienza sono aperti verso il paesaggio attraverso un grande arco tra le facciate nord e sud.

image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures
image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures

La Shell Villa sorge su sei pilastri in acciaio che la sollevano dal suolo e supporta turbine eoliche. A forma di cappello cinese conico, l'edificio offre una vista panoramica di tutto il frutteto. Le ville sono tenuti a produrre più energia di quanta ne consumino, grazie a passivi strategie sostenibili in grado di massimizzare l'esposizione al sole.

Il futuro di Flavours Orchard:

Dotate di sistemi high-tech di automazione, le ville saranno collegate attraverso una rete elettrica intelligente che ridistribuisce la potenza in eccesso raccolta attraverso il fotovoltaico e turbine eoliche. I veicoli elettrici saranno utilizzati come memoria di elettricità. Tali caratteristiche sostenibili del progetto sono state elaborate per essere esportate in tutta la Cina e fornire così un modello di città del futuro, eco-compatibile e vivibile, che colmerà il debito ecologico del Paese.

image © vincent callebaut architectures
in foto: image © vincent callebaut architectures