A poco tempo dall'apertura della Fondation Louis Vuitton, le vetrine negli stores del marchio in tutto il mondo presenteranno sculture di Frank Gehry in omaggio alla consolidata collaborazione tra l'architetto di fama mondiale e la casa di moda. Oltre a partecipare al progetto Icône et iconoclastes, Frank Gehry ha ideato sculture eteree per le vetrine delle boutique Louis Vuitton, ispirate alle eleganti golette del passato.

Fabbricate in legno rivestito in metallo grigio perlescente e color palissandro, le creazioni ricordano la struttura in vetro della Fondation Louis Vuitton, che aprirà a Parigi il prossimo 27 ottobre 2014; mentre a partire dall'8 settembre gli abiti e le borse marchiate LV della stagione autunno/inverno saranno esposte accanto al segno inconfondibile del celebre architetto. I visitatori e i passanti potranno arricchire la loro esperienza scansionando l'immagine delle futuristiche vetrine sugli adesivi che troveranno negli store per poter accedere a contenuti esclusivi riguardanti il progetto e a maggiori dettagli circa i prodotti esposti, con la possibilità di condividere tali informazioni sui social media.

"L’architettura è un dialogo coraggioso tra tradizione e modernità", e ciò esprime “la visione artistica della Fondazione”. Sotto la guida di Suzanne Pagé, direttore uscente del Musée d’Art Moderne della Città di Parigi, che svilupperà il suo programma per i prossimi tre anni, la Fondation Louis Vuitton pour la création consentirà ad un vasto pubblico di godere di una moltitudine di creazioni artistiche, approfondendo l’impegno continuo di LVMH per la promozione della cultura. La sfida architettonica è parte di molti progetti di punta dell’architettura del XXI° secolo. L’edificio di Frank Gehry, rivelando forme mai immaginate fino ad oggi, riflette l’immagine della Louis Vuitton Foundation: unica, creativa e innovativa.