Takashi Kobayashi è un famoso architetto giapponese che negli ultimi quindici anni ha realizzato più di 120 case sugli alberi. Quando si parla di case sugli alberi tutti conoscono il suo nome, non solo in Giappone, ma anche all'estero. È per questo motivo che il resort Risonare di Atami, quando ha deciso di costruire la propria casa sull'albero, si è rivolto al migliore. Così è nata Kusukusu, la più grande casa sull'albero del Giappone.

Caratterizzata da una struttura tentacolare, la Kusukusu è prodezza di architettura, ingegneria e tecnologia nata dalla collaborazione tra Kobayashi e dell'architetto Hiroshi Nakamura di NAP Architects. La caratteristica principale che rende questa casa sull'albero unica al mondo non è solo la sua dimensione bensì il fatto che l'abitazione non poggia in alcun modo sull'albero ma è completamente autoportante. Difendere un albero di canfora di 300 anni (Kusu-no-ki in giapponese, da cui deriva il nome della casa) era l'obiettivo primario. Così, dopo aver creato una mappa tridimensionale dei punti dell'albero, è stato realizzato un traliccio in acciaio ad incastro che funge da basamento. Si accede alla casa attraverso un suggestivo percorso di 36 metri immerso in una vegetazione lussureggiante. Una volta arrivati nel cuore della casa gli ospiti del resort possono godere di una stanza di totale relax, una zona pic nic, un'area giochi per i più piccoli e un'esperienza avventurosa univa al mondo.