Esattamente 50 anni fa, l'8 marzo 1951, fu introdotto il diritto di voto per le donne in Svizzera. A distanza di cinque decadi Svizzera Turismo (ST), nel giorno della “Festa della donna”, realizza una selezione dei migliori hotel in cui il ruolo guida è donna e ha reso queste strutture famose e stimate nel mondo intero.
Perché, sebbene le donne in posizioni di comando siano tuttora la minoranza, la direzione di molti hotel di lusso e di design è tutta al femminile.

Il 7132 Hotel di Vals in Svizzera è noto per la sua straordinaria architettura e i servizi di eccellenza, oltre al paesaggio naturale, unico e mozzafiato in cui è inserito. Gli architetti di fama mondiale Peter Zumthor, Tadao Ando, Thom Mayne e Kengo Kuma hanno progettato le camere, le suite e la magnifica SPA di questo albergo che è considerato tra i più belli al mondo. Ai margini di un bosco vicino a Zermatt, l'Hotel Matthiol ha vista sul Cervino invidiabile ed è gestito in modo innovativo da un team giovane. Poi spicca il Grand Hotel Les Trois Rois di Basilea, il Sorell Hotel Zürichberg di Zurigo e l'Hotel Guarda Golf, Crans Montana, che sono solo alcune delle strutture guidate da donne che riscuotono un successo mondiale.

Nel giorno della “Festa della donna”, Svizzera Turismo lancia anche l’iniziativa 100% Women. Pensata dalle donne per le donne, con l’obiettivo di creare una rete e offrire loro l’opportunità di vivere nuove esperienze, concentrandosi in particolare sullo sport all’aperto e di montagna, di grande importanza proprio durante e dopo la pandemia: 150 anni fa la britannica Lucy Walker fu la prima donna a scalare il Cervino. È quindi ora di dare un volto alle donne nello sport alpino svizzero. La 100% Women Peak Challenge sfida cordate di sole donne a scalare le 48 cime più alte delle Alpi svizzere". L'iniziativa si terrà tra lʼ8 marzo e lʼ8 settembre 2021, in collaborazione con il Club alpino svizzero CAS, Associazione svizzera delle guide di montagna e il marchio svizzero per l’outdoor Mammut. Non sarà la competizione tra le donne, bensì la condivisione di un’esperienza sui 48 quattromila. Fra le celebrità che vi partecipano vi è ad esempio la cantante svizzera Beatrice Egli che a luglio intende realizzare il suo grande sogno di scalare il Cervino. Oppure Raha Moharrak, la prima alpinista saudita che ha conquistato il monte Everest e che ora si propone di scalare la cima più alta della Svizzera, la Punta Dufour.