La pareidolia è "l'illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. È la tendenza istintiva e automatica a trovare forme familiari in immagini disordinate; l'associazione si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani. Classici esempi sono la visione di animali o volti umani nelle nuvole, la visione di un volto umano nella luna (il "sembiante della luna") oppure l'associazione di immagini alle costellazioni. Sempre alla pareidolia si può ricondurre la facilità con la quale riconosciamo volti che esprimono emozioni in segni estremamente stilizzati quali le emoticon".

Vi chiederete cosa c'entrano queste parole col fatto di essere certi di aver riconosciuto una bocca, un naso e degli occhi sulla facciata di un edificio, o di aver notato un volto sorridente in un'automobile. Ecco, dalla definizione prima citata vi è la spiegazione dei vostri simpatici giochi di somiglianze.

Ma nonostante tutto sia spiegabile e scientificamente provabile, a noi piace pensare che gli oggetti abbiano una personalità o semplicemente hanno espressioni rappresentative di determinati stati d'animo (forse più nostri che loro, ma che importa). Vi invitiamo dunque a individuare tutte le incredibili facce nelle foto che seguono: