Basta luoghi comuni sull'arredamento, i soliti cliché che si raccontano su che tende scegliere o quali sedie abbinare al tavolo, le tendenze moderne dell'interior design hanno sdoganato i vecchi stereotipi su come arredare una casa. Dimenticate quello che i nonni, le zie o i vostri genitori vi hanno insegnato come dover mettere i mobili il più possibile lungo le pareti o fare una cameretta dei bambini colorata. Ecco una serie di cliché dell'arredamento assolutamente da evitare oggi:

1. Le sedie vanno coordinate al tavolo: sbagliato! Quando si pensa alla sala da pranzo bisogna assolutamente evitare quelle immagini statiche di tavola e sedia simili che fanno molto casa antica. Le tendenze moderne sono orientate maggiormente sull'uso di sedie differenti, tra di loro e rispetto al tavolo, da accostare al tavolo da pranzo. In questo modo si darà luogo ad una cucina o sala da pranzo più accogliente e originale. Non bisogna aver pausa di sperimentare.

2. Le poltrone devono essere abbinate al divano: sbagliato! Chi dice che le poltrone e il divano debbano essere dello stesso stile, tinta, gusto? Molte persone sono abituate a comprare divano e poltrone in un unico set ma la tendenza attuale è completamente diversa. Non abbiate paura di osare e scegliete anche poltrone diverse dal divano e viceversa, purché la soluzione acquistata richiami qualcosa nella stanza come colore, materiale o fantasia.

3. Evitare pareti tutte bianche: sbagliato! Le pareti chiare possono far sembrare un ambiente più ampio e arioso ma a volte le persone tendono ad evitare il bianco puro perché temono di dare un aspetto di clinica medica alla casa. Bisogna invece dare una giusta enfasi alla stanza e se le pareti sono bianche ben venga purché non si usino anche arredi e complementi bianche rischiando di cadere nell'errore di un sanatorio.

4. Comprare il pacchetto camera: sbagliato! Quando bisogna arredare casa, specialmente se è la prima casa, semmai dopo il matrimonio, quando si va a convivere o si compra casa nuova, generalmente le persone sono portate ad acquistare l'intero pacchetto camera da letto, soggiorno o cameretta direttamente dall'azienda prescelta. L'interior design consiglia invece di non acquistare tutti gli arredi di una camera, per di più coordinati, si può vivere ad esempio senza comodini della camera da letto o acquistare due tavolini da usare come comodini. Date sfogo alla fantasia e al vostro gusto.

5. Mettere i mobili lungo le pareti: sbagliato! La gente è convinta che mettere gli arredi il più possibile lungo le pareti farà risparmiare spazio in casa. Questo può essere veritiero solo in caso di stanze molto piccole dove lo spazio sulle pareti è fondamentale per avere il maggior numero di comfort; ma se le dimensioni di una stanza sono standard ci si può anche allontanare dai muri e provare ad arredare lo spazio anche con mobili distanziati, al centro della stanza, etc.

6. Nel bagno usare le mattonelle: sbagliato! Dimenticate il vecchio cliché per il quale nel bagno vanno i rivestimenti più banali, le semplici mattonelle, semmai nei colori pastello. Oggi la tendenza è quella di usare nel bagno piastrelle che sembrano pietre o cemento vivo e addirittura scegliere rivestimenti come il legno per il pavimento.

7. Arredi grandi sono più comodi: sbagliato! È abitudine pensare che un arredo con grandi braccioli o schienale sia meglio per una stanza accogliente. Oggi questa convenzione risulta superata e gli arredi migliori sono quelli con dimensioni ridotte e forme più semplici. Semmai meglio più arredi piccoli che pochi grandi. E soprattutto bisogna ricordare che più piccola è una camera più piccole dovranno esser le dimensioni degli arredi.

8.  La stanza dei bambini deve avere colori vivaci: sbagliato! Superate il vecchio stereotipo di usare colori alle pareti e arredi dalle tinte accese per la cameretta dei bambini. Spesso si pensa che i colori mettano allegria e stimolino la fantasia dei più piccoli. Si possono avere pareti bianchi e arredi chiare e riuscire ugualmente a creare un ambiente originale e creativo, basta giocare con gli arredi, poster e altri complementi che stimolino la fantasia dei bambini senza bisogno di creare un ambiente da circo necessariamente.

9. Il cemento è troppo freddo: sbagliato! Usare il cemento per la casa secondo alcuni rischia di creare ambienti troppo moderni e asettici. In realtà il calcestruzzo è un ottimo materiale perché è resistente all'acqua per cui è ideale anche in bagno e in cucina, inoltre ha una tinta che si abbina a tanti colori e altri materiali caldi, creando atmosfere accoglienti e confortevoli.

10. Le tende arredano: sbagliato! È credenza comune che una stanza senza tende sembra spoglia ma le tendenze attuali vanno verso altre direzioni. Certo le tende possono servire in alcuni casi quando ad esempio bisogna schermarsi dalla luce o dai vicini, ma non per forza bisogna metterle in ogni caso. Ci sono alcune stanze che possono addirittura sembrare più grandi o ariose senza tende.