Lo studio di design Duffy London, con sede a Londra, ha sviluppato un taxi acquatico in bambù in grado di sfruttare l'energia illimitata del sole per trasportare in sicurezza fino a quindici persone o carichi di merci sui corsi d'acqua in ambienti marini. Hari Pontoon è la valida alternativa ecologica alle barche a benzina unendo le scienze applicate fotovoltaiche all'avanguardia di uno dei tessuti a base di erbe più sensibili al mondo.

Hari Pontoon  è un nuovissimo modo di trasporto acquatico a basso costo e totalmente sostenibile che offre un'alternativa ecologica alle barche a benzina. In grado di sfruttare la potenza del sole per spostare fino a 15 persone o portare merci, l'originale barca ideata dallo studio di design Duffy London, con sede a Londra, è caratterizzato da un design a doppio scafo semplice e mirato, costruito utilizzando materiali e processi locali. Negli ultimi due anni, Duffy London ha collaborato con Living Waters per la creazione di un hotel a Nusa Penida, Bali. L'Indonesia è il paese insulare più grande del mondo (composto da oltre 16.000 isole) e le imbarcazioni forniscono un mezzo vitale per sostenere le economie locali e collegare le comunità: "Avevamo bisogno di fare una imbarcazione d'acqua sostenibile: questa è straordinariamente sensibile, spazioso e protetto," dice Chris Duffy, fondatore di Duffy London, "La nostra filosofia di design lungo tutto il percorso attraverso questa impresa è quella di mescolare tessuti convenzionali e tattiche artigianali standard con la generazione di batterie e fotovoltaiche all'avanguardia e mescolare questo in combinazione con l'uso di un design alla moda e lo stato dell'arte elementi di risoluzione inferiore del laser.".

Hari fa riferimento ai colori reali del bambù – una parola sanscrita "हरि" e deriva dalla radice proto-indoeuropea ǵʰel che significa "brillare; fiorire; verde; giallo "- questo ha dato origine al greco khloros" verde ", allo zelen slavo" verde "e allo zolto" oro ", nonché alle parole inglesi giallo e oro. Hari Pontoon è costituito prevalentemente da bambù a crescita rapida, un materiale naturalmente galleggiante, ampiamente disponibile ed economico. Il bambù è considerato la fibra di vetro della natura: si auto-replica a velocità incredibili, con fibre e resine naturali al 100% che si combinano per formare un materiale da costruzione resistente che ha proprietà strutturali corrispondenti ai moderni compositi in fibra di vetro e fibra di carbonio. “Per costruirsi, il bambù utilizza la luce solare, l'acqua e l'anidride carbonica. Useremo queste proprietà per creare una nave che è composta dalla luce solare, alimentata dalla luce solare e non solo produce zero carbonio, ma cattura anche il carbonio ". spiega Chris Duffy, "L'efficienza nella tecnologia di cattura e accumulo solare consente una soluzione di alimentazione autonoma e con manutenzione quasi nulla, utilizzando motori elettrici, a una frazione dei costi precedenti. I pannelli fotovoltaici stanno diminuendo di prezzo in media del 3% all'anno, mentre le batterie si stanno riducendo fino al 10%. Hari Pontoon funziona utilizzando un singolo motore elettrico a energia solare per produrre fino a 60 cavalli e una velocità di crociera di 8-10 nodi. Crediamo fermamente che una nave composta per il 98% da bambù e 2% da tecnologia solare e batteria non solo reggerà il confronto con le navi moderne, ma in molti modi potrà superarle. Perché utilizzare costosi materiali dannosi per l'ambiente che per molti versi non sono all'altezza degli standard di qualità e integrità strutturale del bambù, quando abbiamo una fornitura quasi illimitata ed economica di questo materiale a portata di mano.". Sebbene inizialmente concepito in riferimento alle comunità insulari in Indonesia, l'Hari Pontoon funziona ovunque con una quantità sufficiente di luce solare e con continui miglioramenti nella tecnologia solare, la sua applicazione non ha limiti.