Credit Royal Hawaiian Hotel
in foto: Credit Royal Hawaiian Hotel

Tutto rosa e ricco di storia, il Royal Hawaiian Hotel di Honolulu, alle Hawaii è soprannominato il "Pink Palace of the Pacific" (il Palazzo Rosa del Pacifico) ed è stato il beniamino di Waikiki dal 1927. Con oltre 90 anni di storia, questo lussuoso hotel posto di fronte al mare è un'istituzione lungo l'esclusiva spiaggia di Waikiki perché è l'unico albergo dell'isola dove ogni cosa è rosa, dalle facciate del resort agli arredi interni per un'esperienza di alloggio davvero eccezionale in uno dei luoghi più belli del mondo.

Il Royal Hawaiian Hotel è un lussuoso hotel posto di fronte al mare sull'esclusiva spiaggia di Waikiki a Honolulu, alle Hawaii. L'albergo ha accolto i suoi primi ospiti il 1°  febbraio 1927 e ha celebrato nel 2017 il 90° anniversario ma non ha mai perso l'appeal dell'origine. Anzi, oggi l'iconica struttura rosa è un'istituzione dell'ospitalità alle Hawaii. Quando fu realizzato era solo la seconda proprietà di lusso lungo l'ormai leggendaria spiaggia di Waikiki. Quando The Royal Hawaiian ha aperto, è stata una delle mete nel Pacifico preferite dagli statisti più influenti del mondo e dalle prime star di Hollywood alle Hawaii. Il suo primo ospite ufficiale registrato è stata la principessa Abigail Campbell Kawānanakoa. Gli ospiti dell'albergo, soprattutto ricchi provenienti dall'Europa e dalla California, affascinati dall'eccezionale design del resort, in cui tutto è rosa, e dalle storie dell'albergo che durante la seconda guerra mondiale, ospitata l'esercito in tutte le 384 stanze.

Il Pink Palace of the Pacific comprende sei piani e dispone di 400 camere. Progettato dagli architetti Warren e Wetmore di New York City, il suo design patinato è stato influenzato dalla star del cinema di Hollywood e leggenda Rodolfo Valentino. L'albergo è progettato seguendo uno stile architettonico moresco con cupole create per assomigliare ai campanili spagnoli. La scelta di questo acceso colore rosa ovunque, negli arredi delle stanze, nella hall, negli ombrelloni attorno alla piscina, è da attribuire alla popolarità di cui godeva questo colore nella moderna architettura americana.