Ad alcune persone piace leggere libri nei bar o sulla metropolitana mentre ci si reca a lavoro, a letto prima di andare a dormire o sulla poltrona dopo cena. Ad altri piace leggere nel posto più tranquillo che possono trovare, da qualche parte che permette loro di immergersi pienamente nelle parole scritte senza essere disturbati dal rumore. Un posto del genere esiste e si trova nei boschi dello Stato di New York: si tratta di una piccola struttura nera che da lontano sembrerebbe un rifugio di montagna ma appena ci si avvicina è impossibile non notare la grande quantità di libri presenti all'interno. Si chiama Hemmelig Rom che in norvegese significa "Camera segreta" ed è una piccola biblioteca ma così raccolta e accogliente che qualsiasi amante dei libri sogna di potersi immergere qui nella lettura.

In pieno inverno alcuni trovano conforto in luoghi caldi ed esotici, ma il fotografo Jason Koxvold ha scelto di trascorrere i freddi inversi dello Stato di New York in questa piccola biblioteca adibita anche a guest house. Progettata dallo Studio Padron, la Hemmelig Rom è stata realizzata a mano nei boschi del nord dello stato di New York. Il suo segreto è chiaro: dentro la fredda e nera struttura costruita con pannelli di legno di quercia si nasconde una stanza sorprendentemente accogliente, di appena 18 metri quadrati, con una stufa di ghisa e una vasta libreria che avvolge le quattro pareti. Tutto è realizzato in legno e i tronchi all'interno sono stati usati per creare le scaffalature adatte ad accogliere un'infinità di libri. Qui il fotografo Jason Koxvold si ritira nei freddi inverni americani per immergersi nella lettura e rilassarsi. All'interno della "Camera Segreta" si trovano non solo scaffali e libri ma anche un letto, una poltrona e una calda stufa di ghisa che permettono di abbandonarsi completamente al piacere della lettura lasciando tutto il mondo fuori.