Se si chiama "Horti, il segreto di Porta Romana" un motivo deve esserci. Se ne parla ancora poco ma presto l'area tra Via Orti e Via Lamarmora in pieno cento a Milano subirà un cambiamento. Il nuovo progetto, altamente esclusivo, è di BNP Paribas Real Estate e prevede la riqualificazione della zona che comprende un’area di oltre 14.500 metri quadrati circondata da un parco verde. Horti è il progetto di rinascita di una delle più belle zone storiche di Milano che prevede la realizzazione di tre edifici residenziali, distinti nei tagli e negli stili, e un giardino segreto.

Il progetto

"Horti, il segreto di Porta Romana" nasce con l’intenzione di far rivivere la Villa e gli edifici che affacciano Via Orti e Via Lamarmora e racchiudono al loro interno uno spazio inesplorato. Il progetto architettonico, guidato da Michele De Lucchi, prevede la trasformazione dell'area con la creazione di 80 nuove unità abitative di pregio. Il complesso oggetto di ristrutturazione è un elegante edificio del XIX secolo, costruito secondo gli stilemi lombardi. La villa, abbandonata da anni, fu costruita per dare assistenza alle persone ma presto andrà ad accogliere una nuova funzione residenziale. La conclusione del progetto è prevista per il 2020.

Le residenze

Residenze di pregio e tanto verde saranno i capisaldi del nuovo progetto. L'antica villa comprendeva una cappella, edifici di servizio e un parco di 10.000 metri quadrati. Tutto questo verrà recuperato per realizzare dimore di ampie metrature che sfruttano le notevoli altezze dell’edificio storico. Il progetto andrà a valorizzare le caratteristiche architettoniche di pregio dell'edificio. Le unità al piano terra, su più livelli, avranno tutte dei giardini privati. Gli appartamenti che si sviluppano ai piani superiori godranno di ampi loggiati con vista sul parco e sul giardino storico.

Il giardino segreto

Il progetto, finanziato con un investimento di circa 100 milioni di euro del gruppo bancario BNP Paribas Real Estate, comprende non solo il recupero della villa ma anche la trasformazione in villette degli edifici su via Orti e la realizzazione di un nuovo edificio di appartamenti su via Lamarmora. Verrà recuperato il parco originale ispirandosi all’idea medievale dell’hortus conclusus: saranno conservate le sue caratteristiche storiche e l'impianto originario. Tutte le residenze godranno del nuovo parco, sia come giardini privati sia con terrazze o loggiati di affaccio sul giardino. Il parco sarà aperto al pubblico solo in orari e giorni prestabiliti.