Passeggiando per Toshima, nella città di Tokyo, è difficile non notare un nuovo edificio con una serie di scale sospese che sulla facciata che creano un gioco ritmico unico al mondo. Si tratta dell'Hotel Siro, progettato dallo studio di architettura Mount Fuji Architects che voleva appunto realizzare un albergo differente da tutte le altre strutture per l'ospitalità dove gli ospiti tendono a restare isolati dal trambusto di Tokyo. All'Hotel Siro i colori e la vita della capitale giapponese fanno parte del design stesso dell'albergo.

Il design di Hotel Siro è caratterizzato da scale in acciaio che salgono lungo la facciata dell'edificio, collegando i vari piani dell'albergo e al tempo stesso creando una fusione con il tessuto urbano circostante. "Hotel siro" è stato progettato in contrasto con gli altri hotel della città, dove gli ospiti sono portati a restare chiusi all'interno delle strutture ricettive, isolati dal dinamico ambiente urbano di Tokyo. Mount Fuji Architects porta le strade della capitale giapponese direttamente nell'albergo. All'Hotel Siro si accede attraverso ingressi che ricordano le tradizionali locande dei ryokan: "Mi piacciono gli hotel che mi ricordano che sto davvero in città", afferma Masahiro Harada, fondatore dello studio di architettura Mount Fuji Architects, "Di solito, entri in un hotel dalla strada attraverso la porta principale e raggiungi una hall piuttosto isolata dove effettui il check-in. Entri in una scatola mentre l'ascensore ti porta su, percorri un corridoio scarsamente illuminato, apri la porta della tua stanza e attraversi lo spazio stretto di fronte al bagno prima di raggiungere finalmente lo spazio in cui trascorrerai la notte. Avvolto in tanti strati, la stanza è così isolata che ti ritrovi separato dalla città di Tokyo, e penso che tu debba essere consapevole solo che stai in un certo tipo di hotel. Penso sempre che questo debba essere davvero noioso per il viaggiatore. Quindi, quello che volevamo creare qui era un hotel in cui gli ospiti potessero sperimentare l'unicità della città ". L'ingresso dell'Hotel è attraverso dei corridoi esterni, simili a vicoli, collegati dalle iconiche scale della facciata. I corridoi all'aperto su ogni livello favoriscono inoltre la ventilazione naturale dell'edificio. Gli ospiti possono aprire le porte scorrevoli e i pannelli gli schermi shoji, tipici del Giappone, per immergersi direttamente nel paesaggio urbano del quartiere Ikebukuro di Tokyo sottostante.