Novità ed innovazione sono le parole d'ordine di questa 54esima edizione del Salone del Mobile 2015: arredi sempre più attenti alle tematiche eco-sostenibili, arredi hi-tech, una casa sempre più rispettosa delle tradizioni locali dei diversi paesi e sempre meno minimal. Ma tra le tante anteprime di design che vedremo nei negozi a partire da settembre 2015, abbiamo notato anche il cattivo gusto aleggia tra le future proposte dell'arredamento. Oggetti e arredi davvero discutibili hanno attirato la nostra attenzione e a volte sono le aziende d'arredamento più lussuose a stupire con proposte che spiccano per il loro essere kitsch.

Tavolini di pelliccia, pantere di porcellana e swarovsky, quadri di pelo, poltrone di piuma d'oca, tanti gli arredi che hanno catturato la nostra attenzione per il loro cattivo gusto. Ne è un esempio la nuova collezione Versace Home in cui un semplice tavolino rotondo da divano viene rivestito di pelo diventando un enorme pouf peloso adatto solo ad una casa molto eccentrica; come anche le figure decorative Rokko, raffiguranti piccole pantere di ceramiche, che erano già state presente allo scorso Salone del Mobile ma in questa 54esima edizione vengono rivisitate nei colori e impreziosite di swarovsky. Oppure come le librerie Opinion Ciatti che si ispirano alle gabbie degli uccelli rivisitate con colori accesi e piume. Insomma la fiera del cattivo gusto ha fatto il suo ingresso anche alla 54esima edizione del Salone del Mobile e siamo certi che non mancheranno acquirenti pronti a portare in casa propria un vero pezzo kitsch.