Ogni anno in Italia e nel mondo si demoliscono migliaia di automobili non più funzionanti. Sono in molti a considerare l'auto un semplice mezzo di trasporto che conduce da un punto A ad un punto B e sicuramente la funzione principale di un auto è quella di trasportare persone ma tale attività ha un tempo non infinito, le auto invecchiano, si deteriorano fino a diventare inutilizzabili per qualsiasi spostamento. Così l'unico loro destino possibile è (se non avete considerato la rottamazione in vista dell'acquisto di una nuova auto) la demolizione. Demolire un'auto non è un'azione priva di costi e conseguenze: innanzitutto bisogna rivolgersi ad un centro autorizzato per la raccolta di vecchi autoveicoli, inoltre bisogna affrontare una spesa non inferiore ai 70 euro, senza contare l'inquinamento prodotto dalla demolizione stessa.

E se invece di distruggere la vostra vecchia auto si potesse riciclare? Esistono tanti modi per riutilizzare vecchie componenti di auto anziché demolirle. Con auto inutilizzabili o anche con solo alcuni suoi componenti si possono realizzare tanto oggetti d'arredo utili ed estetici. Senza spendere nulla potrete ricavare facilmente da vecchie parti di auto dei tavolini per il soggiorno, dei porta bevande dall'aspetto post industriale, delle comode poltrone o sedute fatte di pneumatici. Divani di design ricavate da parti di auto, specialmente se antiche, possono arredare la vostra casa con gusto e in economia. Dalle vecchie auto intere si possono ottenere dei comodi letti, un biliardo per il vostro salone o addirittura una libreria da parete davvero speciale. Con il frontale di un camion si può incorniciare un camino e con il cofano si può realizzare un ottimo barbecue da giardino. Sempre per l'esterno della casa si può utilizzare la parte posteriore di un auto come simpatica e comoda altalena o far diventare il cofano ribaltabile un particolare divanetto da parete. Insomma tante i modi per poter riutilizzare un'auto che fanno venir voglia di riciclare anche la nostra auto funzionante.