Era il 1981 quando i Puffi hanno fatto la loro prima nella televisione italiana. Intere generazioni sono state accompagnate durante l'infanzia dai divertenti cartoni animati dei famosi pupazzetti blu, tanto da renderli anche oggetti da collezione in versione miniature. A trasmettere in Italia i celeberrimi Puffi, nati dal fumetto belga di Peyo e Yvan Delporte Les Schtroumpfs e tradotti a cartone da Hanna-Barbera, è stato il canale televisivo Italia 1 accompagnato dall'indimenticabile sigla di Cristina D'Avena. E a distanza di 35 anni, per celebrare questo anniversario, il fotografo genovese Claudio Tallone, aka Il Fotografo dei Puffi, ha organizzato un tour nel mondo con i suoi piccoli pupazzetti blu. Di ogni località visitata non manca una foto di un Puffo sul posto.

I Puffi oggi sono veri oggetti da collezione: i piccoli pupazzi in gomma blu hanno diffuso una vera mania. Sono in tanti infatti a girare per fiere e mercatini dell'usato alla ricerca di Puffi da collezionare. Così anche Claudio Tallone che, da quando era bambino e ne aveva appena una quarantina, oggi la sua collezione ne calcola più di mille. Li porta con sé in giro per il mondo e li fotografa in ogni luogo visitato, ai quattro angoli del Pianeta. Il fotografo dei Puffi è il suo profilo Instagram dove è possibile seguire le avventure dei Puffi nel mondo. I pupazzetti blu di Tallone sono stati a New York, Parigi, Roma, Santorini, e la serie di fotografie che li vede protagonisti è caratterizzata da pose ironiche e divertenti. Ci sono I puffi innamorati in viaggio di nozze, il puffo esploratore, il puffo vigile, il puffo ninja, puffetta romantica, puffo marinaio. Un album fotografico davvero originale che fa venir voglia di ritornar bambino a giocare con i Puffi.