Chi non ha sognato almeno una volta di vivere in un castello da vero re o regina?! Quando si è bambini ci si sente spesso chiedere "cosa vuoi fare da grande?" e spesso la risposta da piccoli è quella di desiderare essere un principe o una principessa nel proprio castello da favola. Perché, quando si è bimbi, si cresce nel mito delle fiabe Disney dove favolosi castelli fanno da scenografia perfetta per storie a lieto fine. E cresciamo credendo e sperando che le fiabe si possano realizzare o che comunque che un po' di magia ci sarà riservata in futuro. Certo oggi tutti siamo re e regine nelle nostre abitazioni, ma chi vive davvero in un castello? Forse nessuno di voi, o sicuramente non io. Ma in Europa esistono alcune dimore da sogno, vecchi castelli e palazzi reali, in vendita sul mercato immobiliare solo per alcuni fortunati che conducono una vita reale da favola.

Siamo abituati ad immaginare i castelli come quello della ‘Bella addormentata nel bosco' della Disney, su un'altura, grande, maestoso, pieno di vita e di ricchezza. E alcuni castelli in Europa non deludono tali aspettative e per di più rendono il sogno più reali di quel che si può immaginare: con 1,2 milioni di dollari potete acquistare il Castello di Sham a Shrewsbury, in Inghilterra, edificato nel 1780 per il baronetto Sir Edward Smythe come residenza di cacca e di intrattenimento. Il castello comprende tre camere da letto, una cucina esagonale, una scenografica scala in ghisa e mogano, stucchi decorativi, e una camera da letto matrimoniale con armadi e finestre gotiche. Vista così il sogno sembra più reale che mai. E se non siete ancora pronti a comprare un vero castello, potete sempre provare a vivere da re affittando alcune dimore maestose in giro per l'Europa come lo Chateau de Bussiere a Loches, in Francia, nella provincia di Touraine, disponibile per 4.278 mila dollari a settimana; oppure come il castello gotico di Can Amat a Cabrils, nei pressi di Barcellona, in Spagna, in affitto a 6.836 mila dollari a settimana. E se vi sembrano ancora cifre da capogiro, guardare non fa mai male. ​​