17 Gennaio 2020
16:16

I cartelli della Metropolitana di New York diventano una mostra site specific

Poster, tazze, tende da doccia e altri gadget, la mappa della Metropolitana di New York è uno dei soggetti più rappresentati e ripetuti con i suoi colori vivaci e i tratti grafici distintivi. I famosi cartelloni oggi sono le opere d’arte di una mostra nella stazione della Fifth Avenue-53rd Street che celebra l’iconico design visivo della Metropolitana di New York.
A cura di Clara Salzano

"Se puoi progettare una cosa, puoi progettare tutto" era il mantra di Massimo Vignelli, il designer italiano che insieme a Bob Noorda ha inventato nel 1966 la grafica che caratterizza la mappa e i cartelloni della Metropolitana di New York. A distanza di più di cinquant'anni da quel progetto iconico che ha ispirato le metropolitane contemporanee del mondo intero, i cartelli della Metropolitana di New York diventano una mostra site specific. L'esposizione "The Subway: Design for a Modern Icon" è stata presentata oggi dal MoMA in collaborazione con MTA Arts & Design ed è allestita nella stazione della Fifth Avenue-53rd Street, su entrambe le banchine di attesa dei treni, in modo da accompagnare i passeggeri in un viaggio conoscitivo di una grafica metropolitana tra le più famose al mondo.

“The Subway: Design for a Modern Icon” è la mostra sui cartelli e la mappa della Metropolitana di New York nella metropolitana stessa. La mostra sotterranea è una collaborazione tra il programma Arts & Design dell'MTA e il Museo di arte moderna. "Riesci a immaginare le metropolitane di New York senza la mappa dai colori vivaci che ha senso delle molte linee ferroviarie aggrovigliate del sistema?" così il MoMA ha introdotto oggi l'esposizione che consiste in pannelli di vinile su cui sono riportati e spiegati tutti i segni grafici che caratterizzano l'iconica mappa della metropolitana newyorkese.

L'identità grafica del sistema della metropolitana di New York è stata creata da Unimark International, guidata dai designer Massimo Vignelli e Bob Noorda, su raccomandazione del curatore del MoMA Mildred Constantine nel 1965. Il duo di designer erano stati invitati ad intervenire sulla precedente mappa e segnaletica che risultava confusa a causa dell'accorpamento di tre linee di trasporto diverse. Il lavoro di Vignelli e Noorda è stato quello di semplificare il linguaggio usando colori vivaci, lettere numerate e segni resi in Helvetica bianco su nero. Questi elementi grafici hanno dato vita alla mappa e ai cartelli della Metropolitana di New York che oggi sono conosciuti in tutto il mondo e sono diventati motivo di ispirazione per le rappresentazioni delle metropolitane contemporanee in tutto il mondo. Su poster, tazze, tende da doccia e altri gadget, la mappa della Metropolitana di New York risulta uno dei soggetti più rappresentati e iconici che esista al mondo. E la mostra "The Subway: Design for a Modern Icon" intende appunto rivelare l'importanza, l'originalità e genialità dei designer Massimo Vignelli e Bob Noorda che hanno ideato un linguaggio universale ancora oggi imitato.

New York ha i suoi nuovi bidoni della spazzatura
New York ha i suoi nuovi bidoni della spazzatura
New York invasa dai koala per sensibilizzare sugli incendi in Australia
New York invasa dai koala per sensibilizzare sugli incendi in Australia
Una spirale nei cieli di New York
Una spirale nei cieli di New York
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni