Siamo cresciuti tutti nel mito de La febbre del sabato sera: luci stroboscopiche, pavimenti lucidi e musica dance ballata tutta la notte senza pensare al giorno dopo. C'erano una volta le discoteche infatti, luoghi del divertimento, templi della musica dance che negli anni '90 ha conosciuto il suo momento di massima espansione con edifici sempre più grandi e tecnologici capaci di accogliere un pubblico di giovani e meno giovani, tutti appassionati di disco music.

Oggi assistiamo ad un lento abbandono delle discoteche: quelle che un tempo erano templi musicali oggi sono edifici fatiscenti ed isolati. I giovani oggi si divertono probabilmente in modo diverso e così i luoghi del divertimento del passato si degradano e cadono nell'oblio. Ma grazie al blog Memoriesonadancefloor, sono state raccolte tante immagini di discoteche abbandonate, ancora cariche di fascino nonostante il degrado, proprio per preservare il ricordo dei tempi d'oro della disco music: "C´era un luogo,una volta, in cui la musica regnava sovrana, in cui uno strepitoso gioco di luci animava quell'atmosfera, che ricordava un po' gli anni '80, ma che allo stesso tempo sprigionava un´aura futuristica che circondava la pista da ballo…", spiega Jeyliss,  la curatrice del blog, "Erano gli anni '90, anni d´oro delle discoteche, punto d´incontro di migliaia di giovani pronti a trasudare emozioni dal profondo dell'anima…quel brivido lungo la schiena mentre si ballava una delle tante canzoni eurodance di quegli anni..Ma che fine hanno fatto oggi, quei luoghi di magia che hanno animato le sconfinate notti degli anni '90? Purtroppo molte discoteche sono state chiuse, altre demolite e molte addirittura non esistono più. Ho voluto fare un salto nel passato, per dare un ultimo saluto a quelle discoteche che hanno lasciato un fantastico ricordo nel cuore di migliaia di persone…Ho creato questo blog per passione e per chiunque la voglia condividere con me".