Ogni anno a Strafford, nel New Hampshire, si tiene un concorso internazionale per trovare un'installazione che per il campo estivo di Beam Camp che spicchi per il design e la sua funzione. La scorsa estate l'Iceberg di Bulot + Collins è stato selezionato e costruito per il campo. Iceberg è una piattaforma di immersione reattiva in legno e plastica riciclata che è stata realizzata nel corso di tre settimane da 104 campeggiatori, dai ai 10 ai 17 anni d'età. La struttura è stata poi usata dagli stessi campeggiatori per tutto il periodo di installazione dando vita ad una vera e propria attrazione che ha permesso di vivere il campeggio come mai fatto prima.

Iceberg è uno spazio da gioco galleggiante incredibile. L'installazione di Bulot + Collins è stata progettata e costruita per Beam Camp, un campo estivo a Strafford, nel New Hampshire, che si differenzia rispetto ai soliti campeggi perché nasce per coltivare abilità pratiche ed esplorare il pensiero creativo. L'installazione consiste in una piattaforma in legno retta da botti vuote di galleggiamento. La struttura è poi rivestita da 1400 piastrelle termocromiche di HDPE riciclato. I diversi volumi angolari che compongono la struttura creano una superficie inclinata con scale monumentali che portano al punto più alto dell'iceberg, a 3 metri, da cui i campeggiatori possono tuffarsi nelle acque di Willy Pond. Sotto le scale, una spiaggia inclinata crea un'area solarium o un trampolino ad un'altezza più bassa. Il legno per la struttura è stato recuperato sul posto e sulla piattaforma sono state posizionate diverse centinaia di piastrelle di plastica termocromica.

Il segreto della struttura di Bulot + Collins sono proprio le piastrelle di plastica termocromica. Queste piastrelle sono state prodotte direttamente dai campeggiatori sul posto secondo un processo innovativo che è stato sviluppato esclusivamente dal team di progettazione per Iceberg: "La plastica è un HDPE riciclato che è stato fuso e modellato in forme triangolari e coperto con un mix di resina e pigmento termocromico.", spiegano gli architetti, "Una volta che le piastrelle sono incollate sulla struttura, la loro superficie luccicante si trasforma da diverse tonalità di blu nel freddo a un bianco polare quando fa caldo, in modo che l'iceberg sembra sciogliersi progressivamente sotto il sole. Oltre a offrire uno spettacolo stimolante, la qualità reattiva della struttura al suo ambiente affronta in modo spensierato e poetico il pesante problema dello scioglimento dei ghiacci polari".