Per alcuni bambini avere il pannolino bagnato scatena un pianto incessante, altri bambini sono capaci di trascinarsi in questa condizioni senza lamentarsi. Un pannolino bagnato quando viene indossato troppo a lungo può causare eruzioni cutanee dolorose e fastidi per genitori e bambini. I ricercatori del MIT hanno brevettato un particolare sensore di umidità a basso costo che può essere inserito nei pannolini usa e getta per avvisare che il pannolino è bagnato e va cambiato.

Il pannolino intelligente del MIT avvisa quando il pannolino è bagnato. Grazie ad un particolare sensore, quando viene rilevata umidità, il dispositivo invia un segnale a un ricevitore vicino, che a sua volta invia una notifica a uno smartphone o un computer. Il pannolino utilizza la tecnologia RFID (tag di identificazione a radiofrequenza passiva) brevettata dal MIT. Il sensore di RFID viene posto sotto uno strato di polimero super assorbente che è simile all'idrogel usato nei pannolini per assorbire l'umidità. Quando il polimero si bagna, il materiale si espande e attiva il tag che lancia un segnale ad un lettore RFID posto a poca distanza che a sua volta invierà un avviso sui dispositivi dei genitori o degli operatori medici.

Il sensore costa meno di 2 centesimi, per questo motivo i ricercatori del MIT hanno proposto di inserirlo nei pannolini usa e getta per renderli smart. L'uso del pannolino intelligente non è di aiuto solo per i genitori ma anche in altre situazioni: Nel tempo, i pannolini intelligenti possono aiutare a registrare e identificare alcuni problemi di salute, come segni di costipazione o incontinenza.", spiega Pankhuri Sen, un assistente di ricerca nel laboratorio AutoID del MIT, "Il nuovo sensore può essere particolarmente utile per gli infermieri che lavorano in unità neonatali e si prendono cura di più bambini alla volta". Inoltre il sensore potrà essere inserito anche in pannolini per adulti per i pazienti che sono costretti a letto e incapaci di prendersi cura di se stessi.