Lo studio di architettura Cordogan Clark & ​​Associates ha vinto un concorso internazionale di design, chiamato "Bridging the Drive", indetto dalla città di Chicago per la realizzazione di un ponte pedonale che colleghi il quartiere Bronzeville a ovest del ponte con il lungolago. La nuova struttura iconica si è fatto già notare per il suo design sinuoso unico al mondo caratterizzato da un arco a doppia curva che forma delle curve ad S particolari in grado di offrire un'esperienza dinamica.

I ponti pedonali 41a e 43a ricordano le passerelle originali di Olmsted per i Chicago Parks, continuando la tradizione espressiva strutturale di Chicago. La nuova struttura sul Lake Shore Drive, grazie alle sue curve orizzontali e verticali, crea una graziosa passeggiata urbana visivamente dinamica da qualsiasi punto di vista. Prima della costruzione del nuovo ponte, i residenti dovevano percorrere molta strada fino al ponte più vicino, attraversare i binari della ferrovia, per raggiungere il lungolago. Il nuovo ponte pedonale consente ai residenti del quartiere Bronzeville di arrivare velocemente sul lungolago. Il ponte è stato progettato per pedoni, ciclisti, persone con disabilità e veicoli di emergenza. È accessibile e utilizzabile da ogni lato grazie alla presenza di rampe e scale.

Lungo 457,2 metri, il ponte pedonale della 41a strada è unico al mondo con i suoi archi a doppia inclinazione su curve inverse. La struttura è utilizza grandi tubi in acciaio e sezioni in lamiera per sostenere il ponte in cemento. La doppia curvatura aggiunge rigidità strutturale e resistenza al vento pur poggiando su archi sottili. "A differenza dei ponti ad arco tipici che sono simmetrici in direzione orizzontale e verticale, le campate della 41a strada sono su curve inverse con una lunga curva a cresta che sale 7 ‘(2,13 metri) più in alto tra gli archi rispetto alle estremità esterne dell'arco agli avvicinamenti . I suoi archi sono inclinati di 30 gradi rispetto alla verticale e la nervatura del ponte è curva su un raggio di 400 ‘che è supportato da ganci su un solo lato.", spiega lo studio Cordogan Clark & ​​Associates,"L'illuminazione a risparmio energetico parallela alla superficie del ponte fornisce un'illuminazione continua e a bassa luce vivida lungo l'intero arco dei ponti. Questa illuminazione indiretta evidenzia le sagome curve dei ponti e aggiunge drammaticità visiva al paesaggio di notte".