Visto dall'alto il nuovo quartier generale di Swatch, nella Svizzera nord-occidentale, sembra un serpente che inghiotte "La Cité du Temps", lo spazio espositivo aperto al pubblico e dedicato all'universo del noto marchio di orologi. La particolare struttura sinuosa, quasi strisciante nel paesaggio di Bienna, è stata realizzata dall'architetto Shigeru Ban e rappresenta una delle costruzioni in legno più grandi del mondo. Dall'esterno spiccano i rombi di legno traslucido, opaco e trasparente, simili a squame del serpente. Il nuovo quartier generale di Swatch comprende anche il Museo Omega e gli uffici del gruppo.

Il nuovo quartier generale di Swatch e Omega a Bienna si sviluppa su cinque livelli. La struttura di legno sinuosa, tra le più grandi del mondo, si estende per una lunghezza totale di 240 metri e una larghezza di 35 metri e raggiunge un'altezza nel punto più alto di 27 metri. I cinque piani dell'edificio, la cui facciata è caratterizzata sempre dalla stessa pelle di legno a squame della copertura, guardano verso l'interno della struttura a tutta altezza dove due ascensori trasparenti conducono ai diversi livelli. Un ponte di vetro trasparente collega inoltre la struttura gigantesca di legno con "La Cité du Temps", che, progettato dall’architetto Shigeru Ban, è un "luogo fuori dal comune" che "raggruppa sotto lo stesso tetto lo spirito e l’allegria tipici del marchio Swatch e il carattere lussuoso di Omega.

Oltre agli uffici e agli spazi espositivi, il progetto di Shigeru Ban comprende una caffetteria al piano terra e piccole aree di sosta ai vari livelli. Nel quartier generale gli ambienti aperti sono intervallati da cabine alcove che possono contenere fino a sei dipendenti per riunioni di lavoro o telefonate in totale privacy. La struttura lignea ingloba tutti i vari spazi e le varie funzioni con una forma che sale e scende in diversi punti. Shigeru Ban ha utilizzato la tecnologia 3D per aiutare a definire la forma e il posizionamento esatto dei circa 4.600 pezzi del guscio della griglia in legno che domina il paesaggio di Bienna in Svizzera.