22 Marzo 2021
17:41

Il nuovo store di Louis Vuitton a Tokyo sembra una cascata d’acqua

Louis Vuitton ha riaperto un negozio di nuova concezione nel quartiere Ginza di Tokyo. Si tratta di un’ambiziosa trasformazione di una sede preesistente ad opera degli architetti Jun Aoki e Peter Marino, che sono riusciti a catturare i riflessi dell’acqua sulle alte facciate dell’edificio per un effetto tridimensionale spettacolare.
A cura di Clara Salzano

Louis Vuitton ha annunciato la riapertura di un negozio del marchio di nuova concezione nel quartiere Ginza di Tokyo. Si tratta del nuovo flagship store progettato dall'architetto Jun Aoki con gli interni di Peter Marino che ispira meraviglia al primo sguardo grazie allo spettacolare effetto tridimensionale delle sue facciate che sembrano flussi d'acqua scroscianti.

Il nuovo store Louis Vuitton nel quartiere Ginza di Tokyo è nato dalla trasformazione di una sede preesistente ad opera degli architetti Jun Aoki e Peter Marino, che sono riusciti a catturare i riflessi dell'acqua sulle alte facciate dell'edificio attraverso dei pannelli esterni che si incurvano e si increspano, creando un effetto tridimensionale, esaltato da una pellicola dicroica che produce infinite variazioni di colore. Il nuovo negozio, che ha richiesto una revisione completa dello storico store di Tokyo di Louis Vuitton del 1981, è una torre di vetro di sette piani con una facciata ondulata che ospita una boutique, un caffè e una cioccolateria. La facciata caleidoscopica di Aoki dona un rinfrescante sollievo al severo paesaggio urbano circostante.

https://www.instagram.com/louisvuitton/
https://www.instagram.com/louisvuitton/

Dietro la superficie ondulata "dell'acqua", Peter Marino ha riprogettato lo spazio interno commerciale strutturato su quattro livelli. "All'interno, il design di Peter Marino enfatizza l'estetica organica dell'edificio con una scala centrale in rovere scolpito bordato da vetro.", si legge sul comunicato dell'azienda di lusso LVMH, "Passando attraverso diverse tonalità espressive, il colore funge da tema edificante e stimolante che assume molte forme. Dalle tonalità acide dei mobili di Pierre Paulin e Stefan Leo a un muro di quattro piani che mostra una reinterpretazione del dipinto di Kimiko Fujimura, Wave Blue Line, il colore infonde vivacità al negozio. Il negozio presenterà le collezioni complete di prêt-à-porter e pelle, accessori, gioielli, orologi, fragranze, iconici set da viaggio, Objets Nomades e Louis Vuitton City Guides. Inoltre, il negozio presenterà pezzi esclusivi, tra cui la sneaker LV Ollie da uomo impreziosita da perle e il bauletto Boîte Pharmacie Monogram progettato in collaborazione con l'attore kabuki, Ebizo. L'esperienza del negozio culmina al livello più alto in Le Café V, dove il celebre chef Yosuke Suga collabora per la seconda volta con la Maison".

Il negozio Louis Vuitton di New York si rifà il look con la street art
Il negozio Louis Vuitton di New York si rifà il look con la street art
Axe majeur de Cergy-Pontoise è la location dell'ultima sfilata di Louis Vuitton ed è pazzesca
Axe majeur de Cergy-Pontoise è la location dell'ultima sfilata di Louis Vuitton ed è pazzesca
Le foto (e il nuovo logo) dell'Apple Store di Roma: quando apre
Le foto (e il nuovo logo) dell'Apple Store di Roma: quando apre
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni