13 CONDIVISIONI

Il palcoscenico mobile che fa rivivere i luoghi dimenticati

Lo studio di architettura KOGAA ha realizzato per Concéntrico, il Festival Internazionale di Architettura e Design di Logroño,
 un’installazione itinerante che esplora il potenziale sottoutilizzato degli spazi urbani vuoti e le loro funzioni sostitutive spesso inadeguate e aride, come i parcheggi. Circo aéreo è un palcoscenico mobile che vuole rivitalizzare i luoghi dimenticati della città.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Clara Salzano
13 CONDIVISIONI
Immagine

"In KOGAA ci dedichiamo a progetti con un impatto positivo sugli utenti, sull'ambiente e sulle comunità circostanti. È nostra responsabilità, in quanto architetti, essere rispettosi di tutti gli aspetti dell'ambiente costruito. Facendo ricerche sui problemi urbani legati al cambiamento climatico, sfidiamo attivamente le funzioni degli spazi pubblici, trasformandoli in catalizzatori educativi, interattivi e consapevoli.", da questa premessa lo studio di architettura KOGAA si è mossa per realizzare Circo aéreo, un'installazione itinerante che esplora il potenziale sottoutilizzato degli spazi urbani vuoti e le loro funzioni sostitutive spesso inadeguate e aride, come i parcheggi. Il progetto, presentato al Festival Internazionale di Architettura e Design di Logroño in Spagna, Concéntrico, mira a fornire un palcoscenico per eventi e un luogo in cui rilassarsi o riposare per dare nuova vita a luoghi dimenticati della città.

Circo aéreo è un palcoscenico gonfiabile alto 4 metri, costituito da un telo per proiezioni per la sera, e un una struttura per godere dell'ombra di giorno, nelle giornate calde: "L'oggetto riattiva i luoghi sottoutilizzati fornendo un palcoscenico per eventi e un luogo in cui rilassarsi o riposarsi.", spiegano gli architetti spagnoli di KOGAA, "La parte inferiore del corpo di Circo aéreo funziona sia come supporto strutturale per l'anello gonfiabile superiore, sia come anfiteatro per eventi. Il gonfiabile alto 4 metri è un telo per proiezioni e una fonte di luce per la sera, e un fornitore di ombreggiatura per le giornate calde. Abbassando l'altezza dell'ingresso gonfiabile a soli 1,5 metri, i visitatori devono chinarsi per entrare nell'installazione. In questo modo, una volta dentro, l'utente può sperimentare di essere circondato dalla forma pura e dall'infinità del cerchio bianco".

La struttura a forma di anello è anche un richiamo al problema della produzione di CO2 nelle nostre città, rappresentando la quantità di 1 tonnellata nelle dimensioni dell'aerostato. In questo modo gli architetti caricano di maggiore significando uno spazio pubblico offrendo ai cittadini l'opportunità di riflettere sul loro modo di vivere. Circo aéreo ha inoltre una struttura gonfiabile riciclata da un precedente utilizzo nella città di Brno, con una diversa funzione e ora migliorata. "Riteniamo che al giorno d'oggi sia imperativo provare a consumare meno e provare prima a rimettersi in forma.", continuano gli architetti, "Inoltre, il nuovo intervento genera un senso di cura e appartenenza allo spazio, si spera che porti alla pulizia quotidiana e al miglioramento della sicurezza del luogo".

13 CONDIVISIONI
I luoghi più segreti e nascosti di Brescia
I luoghi più segreti e nascosti di Brescia
A Milano la movida si riappropria dei luoghi del design
A Milano la movida si riappropria dei luoghi del design
I luoghi più inesplorati del Molise
I luoghi più inesplorati del Molise
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni