Dalla Torre Eiffel al fondo delle caverne, dai pali della luce ai ponti, in sempre più parti del mondo e luoghi qualunque stanno comparendo strane sculture eteree fatte col filo di ferro piegato che disegna figure, scenette e messaggi scritti. Le sculture sono opera di Spenser Little che con una grande maestria riesce a realizzare solo col filo di ferro piegato dei veri capolavori a cielo aperto. Perché le opere dell'artista californiano si possono trovare in varie parti del mondo, fuori dalle finestre, fissati a pali della luce, su ponti, per le strade, ai lampioni e in altri luoghi sorprendenti. Ogni opera nasconde una storia da raccontare.

L'artista californiano Spenser Little ha trascorso gli ultimi quindici anni a realizzare sculture sospese in giro per il mondo. Alcune sue opere contengono componenti mobili e fili multipli, ma per lo più i suoi pezzi sono realizzati con un pezzo di filo di ferro continuo che viene piegato e modellato per creare figure, scenette o messaggi scritti. Le sculture di Spenser Little si trovano nei luoghi più impensabili ma sempre all'aria aperta, su pali, lampioni, ponti, finestre, cartelloni pubblicitari o altro ancora. L'artista californiano crea i suoi lavori grazie all'uso di pinze ad ago che manovra sul filo rigido fino a quando non riesce ad ottenere la figura che ha in mente.

Le sculture di filo di Spenser Little sono figure giocose che sembrano interagire con l'ambiente circostante. Tutte lanciano messaggi e appelli rivolti alla comunità, alcune addirittura hanno proprio delle scritte accanto che invocano a precisi segnali. Le opere dell'artista californiano sono spesso critiche alla società troppo legata alla tecnologia e nascosta dietro a schermi anonimi di smartphone. Spenser Little è un artista autodidatta che con le sue opere vuole far riflettere il mondo intero.