25 Maggio 2021
15:33

Milano, inaugura l’ADI Design Museum: il primo hub del design italiano nel mondo

Ha inaugurato oggi, 25 maggio, l’ADI Design Museum–Compasso d’Oro, il nuovo hub di design e polo culturale di Milano e d’Italia, che esporrà tutti i progetti premiati con il Premio Compasso d’Oro e molto di più. L’apertura del nuovo museo, unico in Italia, è stata accolta come importante segnale di speranza per la cultura del Made in Italy e per il rilancio del Paese.
A cura di Clara Salzano
ADI Design Museum – Facciata Vetrata @M.Bonetti
ADI Design Museum – Facciata Vetrata @M.Bonetti

"L’ADI Design Museum è finalmente una realtà.", lo hanno annunciato con orgoglio il Presidente ADI, Luciano Galimberti, e il Presidente di Fondazione ADI, Umberto Cabini, all'evento di presentazione del nuovo polo culturale di Milano, che apre al pubblico dal 26 maggio 2021 in Piazza Compasso D'Oro 1 a Milano.  La presentazione del nuovo museo, unico in Italia, è avvenuta alla presenza anche del Ministro della Cultura on. Dario Franceschini e del Sindaco di Milano Giuseppe Sala che hanno elogiato l'ADI Design Museum come esempio virtuoso di collaborazione tra Istituzioni Pubbliche e privati e come importante segnale di speranza per la cultura del Made in Italy e per il rilancio del Paese.

Facciata@M.Bonetti
Facciata@M.Bonetti

ADI Design Museum – Compasso D'Oro

L'ADI Design Museum è il primo museo in Italia per tecnologia di semplificazione degli accessi, cioè l'unico a non avere una biglietteria fisica per cui i titoli di accesso si potranno acquistare solo tramite APP. Il nuovo hub culturale sarà tra le prime realtà italiane ad avvalersi di modelli di sviluppo quali “Le città dei quindici minuti” per una città più sostenibile che permette ad ogni cittadino di raggiungere in 15 minuti, a piedi o in bicicletta, i propri servizi essenziali come quelli culturali. Considerato come un luogo di racconto e valorizzazione del sistema design italiano, l'ADI Design Museum rappresenta  un nuovo punto di riferimento non solo per la comunità del design ma anche per il grande pubblico, che potrà comprendere maggiormente il vero significato e valore del design attraverso i pezzi esposti e le varie mostre. “L’inaugurazione di oggi è un risultato importante per ADI e Fondazione ADI, credo non esista modo migliore per festeggiare i 20 anni della Fondazione che ricadono proprio quest’anno – ha dichiarato il Presidente Fondazione ADI, Umberto Cabini – Il nostro è un museo con responsabilità che vanno oltre i confini associativi e con un impegno verso la collettività, così come verso la comunità del Made in Italy. Si rivolge infatti al mondo dei progettisti e delle imprese che credono nella fatica e nel lavoro, che produce oggetti e risposte alle domande e ai bisogni, ma anche al mondo dei giovani, delle famiglie, delle scuole e università, dei turisti e degli appassionati”.

Cumulatori @M.Bonetti
Cumulatori @M.Bonetti

Il percorso espositivo

"Dal cucchiaio alla città", la celebre espressione di Ernesto Nathan Rogers, è il Leitmotiv delle esposizioni dell'ADI Design Museum. Il nuovo museo generativo e aperto, ospita la Collezione storica del Compasso d’Oro, composta dagli oggetti del prestigioso premio di design selezionati dal 1954 a oggi e riconosciuta dal Ministro della Cultura on. Dario Franceschini come "bene di eccezionale interesse storico e artistico", e otto mostre di approfondimento che permettono uno stimolante dialogo con la Collezione permanente. “Il nostro museo è un esempio virtuoso di collaborazione tra Istituzioni Pubbliche e privati – ha affermato Luciano Galimberti, Presidente ADI – che in un dialogo costruttivo e concreto, hanno saputo unire l’importanza della conservazione del patrimonio culturale con quella della sua valorizzazione e condivisione. Un museo autogenerativo, che si rinnoverà costantemente, ma soprattutto che propone il superamento del percorso temporale lineare, affiancandolo a percorsi che pongono temi, storie, personalità, in una dialettica attorno alla contemporaneità. Sono orgoglioso di questo risultato che è stato reso possibile grazie all’impegno e alla fiducia di tutti i soci.”

Il progetto architettonico

L’apertura del nuovo museo del design è sicuramente un concreto segnale di speranza. L'inaugurazione dell'ADI Design Museum era attesa da tanto. Beppe Finessi, curatore del museo, ha dichiarato nella conferenza di presentazione: "Non volevamo fare un museo del design come tanti nel mondo, è un museo del design italiano". Il nuovo museo sorge dal recupero di un luogo storico di Milano degli anni ’30, usato come deposito di tram e come impianto di distribuzione di energia elettrica. Il progetto del nuovo hub culturale mira appunto a valorizzare la storia e il patrimonio di archeologia industriale dell’immobile. Sono stati recuperati infatti 5.135 metri quadrati di spazio da tempo in disuso della città, restituendo un luogo strategico alla comunità, attraverso spazi espositivi e di servizio, e rendendo fruibile a tutti la Collezione storica del premio Compasso d’Oro, istituito nel 1954 da un’idea di Gio Ponti per promuovere la qualità del design made in Italy, oggi gestita dalla Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro e da ADI – Associazione per il Disegno Industriale.

I migliori alloggi di design ecosostenibile al mondo
I migliori alloggi di design ecosostenibile al mondo
Il nuovo Museo del Design Italiano alla Triennale Milano: cosa cambia e cosa ci aspetta
Il nuovo Museo del Design Italiano alla Triennale Milano: cosa cambia e cosa ci aspetta
Supersalone buona la prima! Ma ridateci la vecchia Milano Design Week
Supersalone buona la prima! Ma ridateci la vecchia Milano Design Week
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni