Dopo il raid Americano in Iraq che ha provocato l’uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani, il 2020 è iniziato con la minaccia di una Terza Guerra Mondiale a causa del conflitto politico tra Iran e Stati Uniti d'America. I Pasdaran, le Guardie della Rivoluzione iraniana, tramite il loro comandante Hossein Salami, hanno comunicato agli USA di avere nel loro mirino 35 obiettivi sparsi nell’intera regione. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, tramite il suo account Twitter, ha risposto di averne ben 52, tutti molto importanti per l’Iran e la sua cultura. La tensione da giorni è molto alta in tutto il mondo. L'Unesco e la Convenzione dell’Aia per la protezione dei siti culturali del 1954 hanno dichiarato ieri che anche prendere di mira siti culturali è un crimine di guerra. In risposta a tale pericolo mondiale, l'architetto iraniano Mohammad Hassan Forouzanfar ha ideato un progetto concettuale, chiamato “Peace”, con cui ha apposto una serie di bandiere bianche sui 23 siti Unesco dell'Iran.

Mohammad Hassan Forouzanfar ha immaginato la “pace”. Nel suo progetto concettuale si vedono sventolare delle bandiere bianche sulle immagini dei principali siti storici dell'Iran come la moschea blu di Tabriz, il Pasargadae, le città storiche della provincia di Fars e molti altri importanti monumenti. I siti architettonici iconici dell'Iran, nonché patrimonio dell’UNESCO e patrimonio storico dell’umanità, sono adornati con una bandiera bianca che sembra sventolare nel cielo.
 Con il suo progetto concettuale, Mohammad Hassan Forouzanfar vuole sottolineare come questi siti e edifici non abbiano una loro importanza solo per l’Iran ma quanto, invece, la loro distruzione inciderebbe sull’intera storia dell’umanità.

In Iran ci sono 23 siti patrimonio dell'UNESCO. Dopo il minaccioso tweet di Donal Trump, l'UNESCO ha preso una posizione dichiarando che “Colpire siti culturali in Iran è un crimine di guerra”. Tra i più importanti siti iscritti nella lista dell'UNESCO si annoverano la Piazza Naqsh-e jahàn a Isfahan, Persepoli e Choqa zanbil, il Takht-e Soleyman, i complessi monastici armeni in Iran, Bishapur, Firuzabad, Sarvestan (città storiche della Provincia di Fars). L'Iran ha inoltre presentato una lista provvisioria di 55 siti storici di valore.