A Bologna, dal 14 al 16 giugno, nell’ambito di MIS – Music Italy Show, il Salone della Musica e del Fare Musica, è in programma The JamBO, il primo e il più importante festival di action sport e musica elettronica mai realizzato in Europa: dal motocross allo skateboard, dal drum and bass al dubstep fino all’hip hop, per la prima volta insieme rider e dj di fama mondiale negli spazi enormi del quartiere fieristico. Dalle 3 del pomeriggio alle 3 di notte, BolognaFiere diventa il palcoscenico di sport spettacolari come il motocross freestyle, lo skateboard, il surf e il wakeboard, e la location ideale per contest ed esibizioni di parkour, hip hop dance, calcio e basket freestyle.

Un’area outdoor di oltre 60 mila metri quadrati occupata da imponenti strutture costruite ad hoc, con rampe e salti, due piscine, una per il surf (flowrider) e una per il wakeboard e ostacoli e rail che simulano gli spazi urbani per il parkour. In tutto sono 160 gli atleti attesi: vere icone degli action sport per la prima volta in Italia, come lo skater Pedro Barros – per la terza volta consecutiva medaglia d’oro agli XGames -, le star del motocross freestyle Josh Sheehan e Petr Pilat del team Red Bull, e gli scandinavi “Breddas”, Jeremia, Mattias e Benjamin Hoppe, tre fratelli accomunati dalla stessa invincibile passione per il wakeboard. Sono atleti professionisti capaci di evoluzioni mozzafiato che arrivano a Bologna da 24 paesi diversi: Guadalupa, Norvegia, Australia, Brasile, ecc.. The JamBO è divertente e coinvolgente, alla portata di tutti, con un mix di spettacolo e animazione. L’arena esterna sarà occupata da aree destinate all’entertainment con una grande spiaggia e campi per il beachvolley e il beachtennis, bar, punti ristoro e spazi chill out. Altro ingrediente che rende unico The JamBO è la possibilità di ballare fino a notte inoltrata. Musica no stop durante il giorno, mentre, a partire dalle 22,00, il padiglione 36, ribattezzato per l’occasione “The JamBO Star Stage” (12 mila metri quadrati, mega palco e videowall) si prepara ad ospitare performer di calibro mondiale. Una line up di tutto rispetto: quindici grandi nomi che portano a Bologna il meglio della dance elettronica alternativa internazionale e le esperienze più avanzate del panorama italiano come l’eclettico Riva Starr e il rap elettronico di Salmo. A partire dagli headliner che si esibiscono durante la serata d’apertura, venerdì 14 giugno, Zeds Dead, Rudimental e Chase & Status, fino alla chiusura domenica 16 giugno con l’esibizione di Armand Van Helden, The JamBO conta top star del calibro di Major Lazer, 2manydjs e James Zabiela, e talenti provenienti dalla vivacissima scena inglese come Ed Russel aka Tessela. Lo Urban Summer Festival di Bologna Fiere è, inoltre, l’unica tappa italiana per Dizzee Rascal, la superstar del grime, la versione più elettronica dell’hip hop nata in Inghilterra come espressione della multiculturalità delle metropoli britanniche, vincitore del Mercury Prize. Afferma soddisfatto Campagnoli il presidente di BolognaFiere alla conferenza stampa, organizzata nel quadriportico trasformato in un’arena colorata e con un video che proietta un assaggio delle performance degli atleti.

Non abbiamo nemmeno finito di smontare il Cosmoprof e siamo gia’ qui a presentarvi questa sorpresona. Questo lavoro l’abbiamo tenuto in tasca, ma ci siamo impegnati molto per realizzarlo, anche perchè abbiamo l’area esterna piu’ grande di tutte le fiere italiane. JamBo, accanto al salone delle musica rende piu’ grande la nostra attività.