Jojo Anavim (credit: https://www.facebook.com/j.anavim?fref=ts)
in foto: Jojo Anavim (credit: https://www.facebook.com/j.anavim?fref=ts)

Jojo Anavim ha lavorato a lungo per la pubblicità. Suoi erano i cartelloni pubblicitari per Sephora e W Hotels, ma il giovane artista non era felice del suo lavoro. Inizialmente ha cominciato ad esprimere la sua arte diversamente, per sé stesso. La prima celebrità che ha creduto in lui è stato il giocatore di basket americano dei New York Knicks, Amar'e Stoudemire. Da allora la sua vita è cambiata e oggi sono molte le star ad avere un quadro di Jojo Anavim  o volerne uno.

Photo credit: Jojo Anavim
in foto: Photo credit: Jojo Anavim

Celebrità come Kylie Jenner, Cara Delevingne, Kate Mosse tanti altri sono acquirenti di Jojo Anavim. Inizialmente il giovane artista realizzava collage delle opere di Andy Warhol che è stato di grande ispirazione per la sua arte. Presto ha sviluppato un suo stile, molto simile a quello del fondatore della Pop Art ma che si differenzia soprattuto per gli strumenti usati per farsi conoscere: niente gallerie d'arte o mostre ma solo internet. Jojo Anavim ha fatto dei social la sua fortuna: la prima celebrità che ha creduto in lui, Amar'e Stoudemire, è proprio on-line che è arrivato a conoscere il suo lavoro e da qui l'idea di Jojo Anavim di puntare tutto il suo business su strumenti come Snapchat e Instagram. Amar'e Stoudemire è stato un collezionista precoce  del lavoro di Anavim.

È soprannominato l'Andy Warhol per la generazione Snapchat, perché il suo lavoro arriva alle persone tramite canali differenti rispetto a quelli tradizionali ma i suoi soggetti preferiti sono proprio le celebrità. "Una delle cose che è segna di più la mia memoria di quando ero giovane è stato il cartellone della Coca-Cola in Times Square. Ricordo di averlo fissato a lungo con un unico pensiero: ‘questa è la cosa più bella che abbia mai visto'". Poi, quando ha visto l'opera di Warhol, i suoi lavori, come la serie della Coca-Cola, gli hanno ricordato il cartellone che aveva visto a Times Square in giovane età. Il passaggio successivo rispetto all'arte di Andy Warhol è stato quello di rendere la cultura pop inseparabile dai dispositivi collegati a Internet che orma ognuno ha in tasca. L'arte con Jojo Anavim viaggia solo attraverso canali digitali: ecco la vera rivoluzione dell'arte contemporanea.

Photo credit: Jojo Anavim
in foto: Photo credit: Jojo Anavim