Mentre si sta discutendo su come dovrebbero essere i luoghi dell'istruzione in seguito a questa pandemia globale di Covid19, lo studio di architettura Keiichiro Sako ha creato una scuola materna che sembra un caleidoscopo di colori all'interno del quale è favorito il distanziamento sociale, l'igiene e l'apprendimento attraverso i colori.

La scuola materna Kaleidoscoi sorge a Tianshui, una città di 3,5 milioni nella provincia cinese del Gansu, famosa per la sua posizione sull'altopiano di Loess, che era una culla della antica civiltà cinese. Il progetto studio di architettura Keiichiro Sako si ispira alla forma dell'altopiano per identificare la nuova scuola materna Kaleidoscoi: l'edificio è infatti caratterizzato da una serie di aperture dalla forma curva e coloratissime. I vari colori all'interno dell'edificio spiccano su una struttura minimale e spaziosa, dove i bambini possono apprendere in totale sicurezza e divertendosi. I vari elementi e colori delle aperture si ripetono anche sulle porte e i corrimani della scuola e quando la luce filtra all'interno si sovrappongono, verticalmente e orizzontalmente, creando nuovi colori e uno spettacolare caleidoscopo a grandezza reale.

Il colore diventa elemento di apprendimento. Il caleidoscopo non caratterizza solo gli spazi interni della scuola materna ma anche all'esterno dove Keiichiro Sako ha progettato un'area giochi erbosa che affaccia sulla città attraverso una serie di fessure colorate da cui i bambini possono ammirare la città in una varietà di colori diversi. "Spero che la creatività dei bambini venga alimentata trascorrendo la loro infanzia in questa luce meravigliosa", ha spiegato Sako. Come il caliedoscopo è in continua evoluzione così la percezione dello spazio interno della scuola, così come il panorama della città, cambia continuamente e stupisce.