Photo Kenshu Shintsubo
in foto: Photo Kenshu Shintsubo

Un enorme e insolito edificio sta per essere completato a Tokyo, nell'area di Musashino e Tokorozawa. Si tratta del "Museo Kadokawa Musashino", progettato dall'architetto giapponese Kengo Kuma, che propone una nuova tipologia di museale moderna come un complesso di libri, arte e musei. L'edificio a forma di poliedro è caratterizzato da 20.000 lastre di granito incassate nelle facciate e cela al suo interno un mondo tutto da scoprire dedicato all'arte nel suo senso più ampio.

Kengo Kuma è uno dei designer e degli architetti più acclamati al mondo. Kuma ha realizzato molti dei monumenti che arricchiscono Tokyo nel 2020, tra cui lo Stadio Nazionale, la Takanawa Gateway Station e Kabukiza. Si può dire che gli stadi nazionali e il Museo Musadino di Kadokawa stanno attirando già una grande attenzione per l'architettura di Kuma del mondo. Come infatti Kuma è riuscito a rendere sacro il luogo rappresentativo degli sport del paese in armonia con l'ambiente circostante, usando gli alberi come materiale simbolico, così il Museo di Kadokawa, con la sua struttura simile a una roccia emersa, con 20.000 lastre di granito incassate sulla parete esterna, stravolge il concetto di museo fino ad ora conosciuto.

Dietro il suo aspetto monolitico, il nuovo complesso culturale di Kengo Kuma comprende una serie di funzioni integrate come biblioteche, musei e gallerie d'arte. Il progetto è nato sotto la supervisione dell'ingegnere editoriale Masaoka Matsuoka, del naturalista Hiroshi Aramata e dello Shingo Jinno di educazione artistica, in modo che la cultura venga trasmessa dalla cultura principale alla cultura pop da vari punti di vista. Kadokawa Culture Museum si sviluppa su cinque livelli: al primo piano si trova una piccola biblioteca intima e una galleria per esposizioni di 1000 metri quadrati; il secondo livello ospita un bar e uno shop; il terzo livello è dedicato ai film d'animazione e agli anime giapponesi; il quarto piano ospita una biblioteca di otto metri di altezza che sembra una quinta scenografica di teatro e ospita 50.000 libri; al quinto piano si trova un'altra galleria per mostre e il ristorante.

Il museo fa parte di un più ampio sviluppo della città di Tokurazawa Sakura, a circa 30 chilometri di Tokyo, che comprende un hotel anime, un parco, un padiglione coperto, un santuario, negozi e ristoranti. A fine luglio sarà inaugurata nel museo una mostra dedicata a Kuma che segnerà il lancio del Kadokawa Culture Museum che aprirà i suoi primi due piani ad agosto e sarà pronto per l'inaugurazione totale a novembre 2020.